Come funziona l'elezione del CdA

Come funziona l'elezione del CdA

Se inserisci più di un indirizzo di posta elettronica separali con una virgola.

Nel 2016 l'Assemblea dei Soci sarà chiamata ad eleggere il nuovo Consiglio di Amministrazione (CdA).
L’Assemblea si terrà a maggio in contemporanea in Italia e in Spagna.  Nel corso dell'Assemlea i soci potranno, per la prima volta, votare a distanza, dopo essersi pre-registrati.

Il percorso elettorale per individuare i 13 componenti del Consiglio è stato modificato dall'Assemblea dei Soci del 28 novembre 2015 ed è definito nel nuovo Regolamento Assembleare e nel nuovo Statuto.

L’elezione dei 13 componenti del  CdA avviene mediante votazione su liste composte da 9 candidate e candidati; ai quali si aggiungono altri 4 componenti eletti mendiante l’espressione di voto di preferenza su un elenco di candidati e candidate votabili singolarmente. Se una delle liste pur non risultando vincente, riceve almeno un terzo dei voti essa esprime due membri del consiglio. In questo caso i componenti eletti dall’elenco dei candidati singoli si riducono a due.
Ogni elettore esprime dunque due voti: uno per una lista e uno per un candidata/o singolo.

Tutte le candidate e i candidati devono rispondere ai requisiti determinati in questo documento.
Le liste Partecipative, Autonome e i singoli candidati devono contattare il Comitato Elettorale istituito presso la Segreteria Generale di Banca Etica: segreteria.generale@bancaetica.com

Le liste

Le liste che si candidano al CdA di Banca Etica possono essere partecipative oppure autonome. Il regolamento all’articolo 20 prevede che debba esserci almeno una lista partecipativa. Tutte le liste devono essere composte da 9 persone.

Le liste partecipative

Le liste partecipative sono costituite da un Comitato promotore composto da una persona che si candida al ruolo di Presidente e da altre due che ne condividono la visione di governo della Banca. Tutti i componenti del comitato promotore devono avere i requisiti per candidarsi, anche se solo il candidato presidente è poi tenuto a candidarsi effettivamente.
Il comitato promotore deve essere sostenuto dalle firme di almeno 50 socie e soci e deve presentare un programma allegando il curriculum di ciascun candidato o candidata.
Ciascuna lista partecipativa deve ottenere l’appoggio di almeno 3 portatori di valore. Per l’assemblea 2016 tale appoggio va espresso entro il 25 gennaio 2016.
I portatori di valore possono inoltre candidare persone da inserire nella lista partecipativa che hanno scelto di appoggiare (si veda l’art.15 del regolamento).
Una persona può essere inserita in una Lista Partecipativa entro il 10 febbraio dell'anno dell'elezione attraverso la raccolta delle firme di almeno 50 socie e soci.

Le liste autonome

Per l’Assemblea 2016 la scadenza per la presentazione di una Lista Autonoma è il 31 marzo 2016. Ciascuna lista autonoma deve indicare 9 candidati al CdA che siano in possesso dei requisiti richiesti e deve raccogliere le firme di almeno 200 soci e socie, in almeno 2 aree territoriali, con un minimo di 50 firme per area. Alla lista deve essere allegato il programma e il curriculum di ogni candidato, secondo un format predisposto dal CdA  e scaricabile qui.

Elenco dei candidati singoli

Possono candidarsi al CdA di Banca Etica anche singole persone non inserite in alcuna lista.

L'elenco raccoglie:

  • tutti coloro che non sono inseriti in alcun Comitato Promotore o che siano stati candidati in un Comitato Promotore successivamente ritiratosi dalla competizione elettorale, previa la raccolta di almeno 50 firme di soci a sostegno;
  • tutti coloro che, inseriti nelle liste di candidati formate da un Comitato Promotore, al termine della consultazione pre elettorale non siano inseriti nell'elenco definitivo dei candidati della lista e abbiano ottenuto nella consultazione almeno 50 preferenze.

Scarica il modello di Curriculim vitae per presentare candidati singoli

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE