Dimensione del testo
ALTO CONTRASTO (CHIARO)
ALTO CONTRASTO (SCURO)
FONT ACCESSIBILI

Storie ad impatto positivo

Cosa finanziano i tuoi soldi

Storie di nuova economia

Binario Etico: la buona economia in un bit!

di Giorgia Perra – Cooperativa Anima Mundi

Anche questa settimana restiamo nella Capitale, ci spostiamo però dalle prelibatezze de “Lo Yeti” a dei non commestibili circuiti informatici.
Io combatto quotidianamente con il mio computer, a dire il vero lo sto facendo anche ora, lo maledico a ogni piccolo malfunzionamento e ho sempre l’impressione che non esegua i miei comandi! Ma non riesco più a vivere senza… e come me molti altri!

Nel 1997 la vita media di un PC era 6 anni, oggi dopo 2 o 3 anni al massimo abbiamo la necessità di cambiarlo anche se ancora perfettamente efficiente e funzionante. Il risultato? Tantissimi soldi buttati e tanti rifiuti nocivi in più. Schermi e computer sono, infatti, ricchi di componenti inquinanti il cui smaltimento è complesso e costoso, considerando poi che sul tutto il pianeta la spazzatura informatica si aggira tra i 20 e 50 milioni di tonnellate l’anno!

Nasce così a Roma Binario Etico, un’impresa sociale assolutamente innovativa, un gruppo di giovani talenti informatici che ricicla vecchi computer dismessi da privati e aziende rimettendoli a nuovo e rivendendoli a prezzi popolari. Cuore del progetto è il sistema operativo Linux, libero, gratuito e in grado di girare anche su macchine meno recenti garantendone la piena efficienza e funzionalità.
In più Binario Etico affianca alla sua attività di trashware (trash- spazzatura, -ware- hardware) alcune attività tipiche dell’informatica quali la messa in posa di reti e server, lo sviluppo di prodotti web, consulenza, formazione e assistenza in materia di Software Libero e Open Source. Tutte attività caratterizzate dall’attenzione all’ambiente e alla società, promuovendo la condivisione dei saperi.

Queste caratteristiche fanno sì che Binario Etico possa conciliare nel proprio nome, e nella propria mission, servizi informatici all’avanguardia e un nuovo modello di “buona economia” che tenga conto sia dell’ambiente che delle necessità di una società in continua evoluzione.

L’assenza di un uso consapevole delle tecnologie e di coscienza critica hanno sviluppato negli ultimi decenni un fortissimo consumismo informatico che ci rende semplici consumatori e non utilizzatori degli strumenti e delle opportunità offerte dalle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Binario Etico e i suoi clienti stanno cercando di invertire questa tendenza, rendendo l’informatica più sostenibile.

E voi, siete semplici consumatori o reali utilizzatori?

Per saperne di più: www.binarioetico.org