L'opinione di...

Bancanote Blog

CONSIGLI (NON RICHIESTI) ALLA POLITICA CHE SCEGLIE LA FINANZA ETICA

26 Giugno

Anche nell’ultima tornata elettorale - in cui si è votato per il Parlamento Europeo e alcune amministrazioni locali - Banca Etica è stata scelta da molti candidati e candidate per la canalizzazione dei fondi e la gestione della tesoreria dei comitati elettorali, oppure per specifiche campagne di sensibilizzazione e denuncia.

A elezioni avvenute, anche questa volta, diversi rappresentanti politici eletti hanno aperto in Banca Etica un conto corrente per veicolarvi le indennità che riceveranno in virtù dei nuovi incarichi.

Leggi tutto...

LA FORZA DI UN PROGETTO COLLETTIVO PER RIVOLUZIONARE LA FINANZA

24 Maggio

Sono trascorsi solo pochi giorni dall’assemblea dei soci e delle socie di Banca Etica che mi ha eletta presidente e vorrei raggiungere con un ringraziamento le oltre 5mila persone che hanno partecipato a questo processo democratico.

Leggi tutto...

CARA BEFANA AIUTACI TU!

4 Gennaio

Cara Befana,

mettiamo subito in chiaro che questa non vuole essere una ruffianeria “di genere”. La verità è che, se ci consenti un po’ di cinico pragmatismo, il tuo collega maschio, Babbo Natale, cui ci siamo rivolti lo scorso anno, deve essere stato molto impegnato, o tanto distratto. Sta di fatto che della nostra lettera, si è assai poco occupato...

Leggi tutto...

REGALIAMOCI UN MONDO MIGLIORE, NON SOLO A NATALE

20 Dicembre

Spauracchio, il biglietto di Natale di Banca Etica di questo 2018 è una scelta dirompente

Le parole chiave del messaggio natalizio, della giustizia, della solidarietà sembrano imprigionate da un filo spinato, ma in realtà formano uno dei simboli del Natale: un abete festoso.

L’augurio è per un 2019 senza paura, ricco di pace, diritti, rispetto e libertà.
Quelle parole hanno un filo comune che semplicemente ci dice che è meglio aiutarsi l’un l’altro piuttosto che farsi la guerra. Un messaggio di amore che non è buonismo, ma la chiave di una crescita sociale durata millenni che ha consentito all'umanità progressi incredibili.

Leggi tutto...

L’IMPACT INVESTING TRA PENELOPE E GRAMSCI

27 Novembre

Le riflessioni del CEO di Banca Etica sulla moda dilagante dell'impact investing mettono in guardia dall’abbaglio che oggi rischia di offuscare la vista della comunità professionale dell’impact investing: dando per scontato che la finanza di impatto debba dedicarsi a mettere toppe dove gli Stati nazionali non arrivano più (sanità, istruzione, sicurezza, ma perfino strade e ponti, come appunto fa la Cina), la principale preoccupazione diviene come trovare strumenti di misurazione dell’impatto e dei suoi risparmi impliciti per la collettività, al fine di attrarre i (supposti) super-efficienti e mega-razionali decisori della finanza privata.
Difficile non pensare a Gramsci e al rischio che l’impact investing si faccia “mosca cocchiera” dei più sfrenati mercati  finanziari. Ossia proprio di quei novelli Proci che disfano di giorno e di notte - senza pausa d’orario grazie alle nuove tecnologie -  il tessuto sociale mondiale, che nessuna Penelope chiusa nella sua stanza potrà mai rigenerare.

Leggi tutto...

Pagine

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE