BANCA ETICA PER MEDICI SENZA FRONTIERE

Bancanote Blog

BANCA ETICA PER MEDICI SENZA FRONTIERE

15 Ottobre 2021

Il 13 ottobre 2021 la presidente di Banca Etica, Anna Fasano, ha consegnato alla presidente di Medici Senza Frontiere Italia, Claudia Lodesani, la somma di 53.874 euro derivanti dalle devoluzioni del conto corrente online di Banca Etica dedicato a Medici Senza Frontiere. Con l'occasione, anche grazie al professor Marco Mascia dell'Università degli Studi di Padova, si è fatto il punto sulle emergenze e sulle crisi dimenticate che vedono Medici Senza Frontiere da 50 anni in prima linea nei contesti di guerra e di emergenza in tutto il Mondo. E sul ruolo della finanza etica per sostenere un'economia di pace.  

L'attore Stefano Scandeletti che ha aperto l'evento di consegna delle devoluzioni con letture di testimonianze di operatori MSF 

La somma sarà destinata a finanziare l’ospedale per la salute materno-infantile di Mocha gestito da MSF in Yemen, uno dei Paesi teatro da anni di una guerra dimenticata nonostante le migliaia di morti, in gran parte civili, donne e bambini. 

In Yemen è in corso una crisi umanitaria devastante con oltre 20 milioni di persone che necessitano di assistenza umanitaria e un a sistema sanitario al collasso. Un paese spaccato in due, dove da sei anni si combatte una guerra che ha causato quasi ventimila morti. L’impatto sulla popolazione è devastante: gli stipendi non vengono pagati da anni, l’inflazione è altissima e gli ospedali non hanno farmaci o sono stati distrutti a causa dei bombardamenti.

A Mocha, nel sud del Paese, l’ospedale di MSF, costruito nel 2018 vicino alla linea del fronte per curare feriti di guerra e assistere i parti in emergenza, è l’unico centro chirurgico di emergenza nel raggio di 200 km per una popolazione di mezzo milione di abitanti.

Qui, vengono a partorire tante donne, che altrimenti sarebbero costrette ad affrontare un viaggio in auto di 5 ore per arrivare ad Aden, un viaggio che spesso molte di loro non possono neanche permettersi. “Tantissime donne cercano di raggiungere un ospedale per partorire, con il cuore in gola per la paura e la pancia piena di speranza si lanciano sulla strada costellata di pericoli dopo giorni di travaglio. Quando arrivano all’ospedale di Mocha, spesso è ormai troppo tardi per il bambino e complicanze come emorragie e rotture d’utero sono tutt’altro che rare” racconta Giulia Maistrelli, ostetrica di MSF che ha lavorato nell’ospedale di Mocha. Oltre a garantire assistenza chirurgica e ostetrica gratuita e di qualità, le equipe di MSF si occupano anche della formazione di infermieri e ostetriche del Ministero della Salute pubblica che operano sul territorio.

“Il contributo di Banca Etica è particolarmente importante per noi perché donne incinte, madri e bambini sono i più fragili sia in contesti di pace, sia in contesti di guerra...Investire sulla salute materno infantile è la cosa più giusta, perchè loro sono il futuro" ha dichiarato Claudia Lodesani, infettivologa e presidente di Medici Senza Frontiere Italia.

Claudia Lodesani, presidente di MSF e il prof. Marco Mascia 

"A differenza di altri istituti finanziari, Banca Etica non si limita a erogare donazioni, fa molto di più: propone alla propria clientela strumenti finanziari che coniugano le necessità di risparmio e investimento con la certezza che il loro denaro sarà usato esclusivamente per sostenere iniziative mirate all’interesse comune, alla tutela dei diritti umani e dell’ambiente" spiega la Presidente di Banca Etica, Anna Fasano. È quello che è successo con il conto corrente online di Banca Etica dedicato a MSF: in 8 anni 1389 persone hanno scelto questo conto corrente che prevede la devoluzione di una somma a MSF da parte del cliente e da parte della Banca.

Non hai ancora il conto in Banca Etica? Puoi scegliere il conto online dedicato a Medici Frontiere.

Banca Etica devolverà 10,00 € a Medici Senza Frontiere quando apri il conto e 6,00 € ad ogni rinnovo annuale del canone.

LASCIA UN COMMENTO

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE