Bollo equo: la legge di stabilità arriva alla Camera

Bancanote Blog

legge di stabilità alla camera dei deputati

Bollo equo: la legge di stabilità arriva alla Camera

4 Dicembre 2013

Dopo la frettolosa approvazione al Senato, dettata più da altre scadenze politiche che dal confronto sul rilancio dell’Italia, la Legge di Stabilità arriva in queste ore alla Camera dei Deputati dove, auspicabilmente, ci sarà spazio e tempo per un confronto più approfondito e costruttivo prima in commissione Bilancio e successivamente in Aula.

Rinnoviamo con forza la nostra iniziativa a difesa dell'azionariato popolare e invitiamo tutti i deputati, a partire da quelli che siedono in Commissione Bilancio, a modificare la norma iniqua, introdotta nel 2011, che impone un bollo dell’1,5 per mille sui depositi e gli investimenti bancari fissando una tassa minima di 34,20 € che colpisce proprio i piccolissimi investitori. Abbiamo già evidenziato che questa imposta è incostituzionale in quanto regressiva. Chi ad esempio abbia un investimento di 1000 euro si trova a pagare un bollo pari al 34 per mille, contro l’1,5 (che potrebbe salire al 2 o al 2,5 per mille) richiesto agli investitori più facoltosi che depositano somme superiori ai 17mila euro.

Riteniamo che la tassa debba essere progressiva o almeno proporzionale per tutti, in modo da non penalizzare i piccoli azionisti che compongono la gran parte della base sociale di esperienze di democrazia economica come la nostra.

Auspichiamo che la Camera modifichi la legge eliminando la soglia fissa di 34,20 euro e imponendo a grandi e piccoli la stessa quota percentuale di imposizione o almeno chiediamo che  i piccolissimi azionisti con investimenti fino a 1000 euro siamo esentati dal pagamento di questa esorbitate soglia fissa che inevitabilmente erode nel tempo il capitale del piccolo aizonista, assai più velocemente di ogni possibile rendimento. Sappiamo che l’eventuale esenzione per i piccoli risparmiatori non eroderebbe in alcun modo il gettito della tassa, visto che di fornte alla prospettiva di progressiva erosioone del capitale, essi sono costretti a vendere le proprie partecipazioni.

Sostieni l'azionariato popolare! Condividi su Facebook e su Twitter questo post usando #bolloequo, invita la politica ad agire per non penalizzare la democrazia economica.

Commenti

Inviato da alessandro gentilini il 4 Dicembre 2013 - 11:06am

la democrazia passa anche attraverso la tutela dell'espressione delle fasce piu' deboli

Inviato da simone giuli il 5 Dicembre 2013 - 2:21pm

oltre che sui social net. propongo di attivare una petizione online a cui poter aderire. grazie

Inviato da marco il 6 Dicembre 2013 - 10:07am

Aderirei volentieri, ma non ho account sui social network (e non li volglio avere).
Potete pubblicere la petizione anche su altri canali?
grazie

Inviato da daniela il 7 Dicembre 2013 - 3:01pm

sono d'accordo con Marco, pubblicate la petizione anche su altri canali

Inviato da ettore Carpenè il 8 Dicembre 2013 - 9:29pm

condivido in toto la richiesta

Inviato da Fernanda Cinaglia il 6 Dicembre 2013 - 10:21am

sono d'accordo

Inviato da Giancarlo il 6 Dicembre 2013 - 12:01pm

sono completamente d'accordo

Inviato da Attilio il 6 Dicembre 2013 - 1:39pm

giustissimo. non tutti sono registrati sui social network

Inviato da ornella il 7 Dicembre 2013 - 12:55pm

Sono d'accordo su petizione online

Inviato da Rita Garzino il 13 Dicembre 2013 - 3:06pm

sono molto d'accordo di attivare una petizione,sono una piccolissima investitrice

Inviato da Umberto il 5 Dicembre 2013 - 8:15pm

principalmente deve tutelare le categorie più deboli.

Inviato da BIAGIO il 4 Dicembre 2013 - 12:23pm

OTTIMA INIZIATIVA SPERIAMO BENE

Inviato da giuseppe coscione il 4 Dicembre 2013 - 1:39pm

Come al solito, tartassano quelli che hanno di meno; una finanza non solo contro i diritti costituzionali ma molto vicina alla criiminalità

Inviato da Daniele TUFO il 4 Dicembre 2013 - 2:37pm

tassa piu equa

Inviato da Alberto Brusaca il 4 Dicembre 2013 - 3:28pm

Basta!!

Inviato da Vincenzo il 4 Dicembre 2013 - 6:31pm

Possibile che le tasse in Italia le debbano pagare sempre i più poveri?

Inviato da Vincenzo il 4 Dicembre 2013 - 6:34pm

Possibile che in questa povera Italia le tasse le debbano pagare sempre i più poveri?

Inviato da Renzo Carlini il 5 Dicembre 2013 - 12:47am

Se l'imposizione fiscale non rispetta il principio della progressività, viene violata un'ennesima volta la Costituzione ! Eh già … mi ero dimenticato che con la legge elettorale-porcata stiamo affogando da anni in un mare di illegalità ….

Inviato da giuseppe marcuzzi il 5 Dicembre 2013 - 7:39am

Invito ai signori legislatori di leggersi "Furore" di Steinbeck , per capire meglio la crisi ( l'autore parla del 1929) con annessi e connessi !!

Inviato da anna mazza il 5 Dicembre 2013 - 7:39am

E' una legge che colpisce sempre i meno abbienti

Inviato da Federico Palla il 5 Dicembre 2013 - 7:44am

Forza al risparmio popolare!

Inviato da Sara Laudani il 5 Dicembre 2013 - 7:49am

Bollo equo!

Inviato da valter agliati il 5 Dicembre 2013 - 7:52am

Come diceva Pietro Nenni: con iniziative di questo tipo, si crea uno Stato forte con i deboli e debole con i forti.

Inviato da Silvio il 5 Dicembre 2013 - 8:04am

Grazie per essere sempre al nostro fianco!
(perché non aprite una petizione su change.org o similia?)

Inviato da roberto il 5 Dicembre 2013 - 8:05am

.. eh gia' ... sempre la stessa storia ... vedi IMU : per non farla pagare a chi puo' , si aumentano le accise della benzina!!

Inviato da EUGENIO il 5 Dicembre 2013 - 8:16am

Speriamo che i ns. "onorevoli" usino il buon senso!

Inviato da raffaella il 5 Dicembre 2013 - 8:16am

grazie!

Inviato da Augusta Erminia... il 5 Dicembre 2013 - 8:21am

L'equità non può prescindere dalla progressività dell'imposizione fiscale: non esiste una tassa minima "a prescindere".

Inviato da Gianni Virgilio Lai il 5 Dicembre 2013 - 8:26am

Stabilire una tassa con importo minimo ha il solo scopo di colpire, discriminando, i piccoli risparmiatori per lo più impegnati nel sociale che è economia reale del paese.

Inviato da Vincenzo Pezzino il 5 Dicembre 2013 - 8:29am

La tassa è iniqua perché non è progressiva, ma soprattutto è iniqua la tassa minima di 34,50 per i piccoli risparmiatori

Inviato da max buffa il 5 Dicembre 2013 - 8:29am

Una norma priva di senso etico e che non aiuta le casse dello stato. Speriamo non si debba ripetere il tormentone del porcellum, dove si e' reso necessario l'intervento della Corte Costituzionale.

Inviato da Lina Peritore il 5 Dicembre 2013 - 8:40am

NO COMMENT... !!

Inviato da EMILIO CARDONE il 5 Dicembre 2013 - 8:42am

SPERO CHE NON SI DEBBA ARRIVARE A FAR INTERVENIRE LA CORTE COSTITUZIONALE.

Inviato da Isaia il 5 Dicembre 2013 - 8:43am

Grazie

Inviato da Michela il 5 Dicembre 2013 - 8:45am

sostengo l'iniziativa di Banca Etica

Inviato da Fiorella Tosatti il 5 Dicembre 2013 - 8:45am

l'importo minimo della tassa è troppo penalizzante per il piccolo risparmiatore, che partecipa a un progetto di azionariato popolare o sottoscrive quote di percorsi etici: la tassa deve sempre essere progressiva, senza minimali

Inviato da Bizioli Emanuela il 5 Dicembre 2013 - 8:46am

Si colpiscono sempre gli stessi ! La tassa è iniqua perché su questi soldi "accantonati per le emergenze"e sudati faticosamente, sono già state pagate tasse e tassine.

Inviato da Gian Luca Baldrati il 5 Dicembre 2013 - 8:48am

Una norma insensata

Inviato da Michela il 5 Dicembre 2013 - 9:03am

sostengo l'iniziativa di Banca Etica

Inviato da Gabriele Stella il 5 Dicembre 2013 - 9:07am

Questa norma danneggia i piccoli risparmiatori e quindi tutta l'economia della nostra nazione.

Inviato da Massimo Biolo il 5 Dicembre 2013 - 9:10am

E' un tributo iniquo

Inviato da Cristina Luzardi il 5 Dicembre 2013 - 9:23am

ancora più equo sarebbe non farla pagare a chi non raggiunge i 30 euro (di tassa), come si fa in altri paesi dove un risparmio considerato di base per famiglia è escluso

Inviato da Giancarlo il 5 Dicembre 2013 - 9:24am

Colpiscono la massa perché è più facile e redditizio senza rendersi conto dei danni che producono

Inviato da marco il 5 Dicembre 2013 - 9:27am

Sostengo l'iniziativa. Così come strutturata è contro il principio costituzionale delle progressività dell'imposizione. Non si capisce perché debba avere un minimo obbligatorio e non sia per lo meno proporzioanale. I piccoli risparmiatori alla fine saranno costretti a tenere i soldi a casa e lo stato non incasserà nulla.
P.s.: non trovo come condividere l'appello su FB.

Inviato da andrea.tracanzan il 5 Dicembre 2013 - 10:31am

Gentile Marco, vicino al titolo di questo post trovi i pulsanti per la condivisione dell'articolo su Facebook, Twitter, Google+. Grazie!

Inviato da LORIS il 5 Dicembre 2013 - 9:30am

Sostengo in pieno la lodevole iniziativa di Banca Etica, che dimostra sempre più di essere "popolare".

Inviato da Sebastiano il 5 Dicembre 2013 - 9:40am

perchè l'imposta dev''essere equa

Inviato da Lorenzo il 5 Dicembre 2013 - 9:42am

Sostengo l'iniziativa...andiamo a tassare i veri patrimoni immobilizzati e non i piccoli investitori.

Inviato da ANNA FORTINA il 5 Dicembre 2013 - 9:44am

Bravi!!!! Sono d'accordo.

Inviato da Mariacarla Pavoni il 5 Dicembre 2013 - 9:46am

Bello sapere che ci siete!

Inviato da MONICA il 5 Dicembre 2013 - 9:52am

integrerei la richiesta facendo presente che per le associazioni senza scopo di lucro senza quattrini il bollo è ben di 100€ all'anno! un furto!

Inviato da Dario il 5 Dicembre 2013 - 10:01am

Io ho donato la mia quota ad una associazione a causa di questa legge iniqua. Secondo me siete troppo timidi. Il bollo non ha alcun senso. Perche' debbo pagare per soldi che non rendono nulla? Anzi il risparmio etico dovrebbe essere incentivato. Da un lato si eliminano i servizi pubblici, dall'altro si penalizzano aziende che vanno a coprire quei servizi disincentivando chi potrebbe finanziare queste aziende. Una vergogna totale.

Inviato da mirella favalli il 5 Dicembre 2013 - 10:05am

NON CAPISCO COME FARE PER SOSTENERE LE INIZIATIVE E LE PETIZIONI

Inviato da andrea.tracanzan il 5 Dicembre 2013 - 10:30am

Gentile Mirella, puoi sostenere l'iniziativa condividendo su Facebook o Twitter questo post (vicino al titolo trovi i pulsanti di condivisione sui social network). Facciamo sapere che siamo in tanti a chiedere un bollo equo!

Inviato da lidia il 5 Dicembre 2013 - 10:17am

Siamo alle solite, paga sempre pantalone......

Inviato da Paolo De luca il 5 Dicembre 2013 - 10:19am

no comment

Inviato da alessandro marinelli il 5 Dicembre 2013 - 10:29am

Aderisco all'iniziativa; è necessario essere tanti PICCOLI per fronteggiare i pochi GRANDI, i quali sono quelli che decidono per TUTTI

Inviato da Stefania il 5 Dicembre 2013 - 10:30am

Sono degli incapaci che ci obbligano a pagare le loro incompetenze.

Inviato da alessandra grossi il 5 Dicembre 2013 - 10:31am

Grazie a Banca Etica! andiamo avanti!

Inviato da Giovanni Masi il 5 Dicembre 2013 - 10:34am

Come al solito queste cose succedono quando l'etica è debole. Ne è riprova il fatto che le associazioni senza scopo di lucro pagano un bollo annuo di 100€ .

Inviato da antonio il 5 Dicembre 2013 - 10:56am

Sappiamo ciò che sta accadendo nel sistema bancario e per me rimane importante avere sempre + correntisti e azionisti facendo capire la solidità e la serietà di BE che non gioca in borsa e fa veramente il lavoro di una banca x giunta in operazioni solidali. Questo consente di avere + peso rispetto ai colossi che hanno tutto l'interesse a schiacciare una banca tanto diversa. Bisogna fare proselitismo non tanto chiedere (certamente anche quello ci vuole) ma x fare significativi passi avanti e su tutte le direzioni in questa crisi occorre farsi conoscere e avere + presenza sul territorio di fronte all'insicurezza sempre + presente delle grandi banche che viene osservata dai cittadini (vedi MPS).

Inviato da carla cecilia p... il 5 Dicembre 2013 - 10:58am

Aderisco all'iniziativa, anche se non sempre in Italia la voce dei cittadini viene ascoltata è indispensabile che si continui a rispondere assumendoci ognuno anche queste piccole responsabilità.

Inviato da Mario il 5 Dicembre 2013 - 10:58am

Purtroppo la politica viene sempre poco incontro ai cittadini,lodevole questa iniziativa di Banca etica, banca che ho scelto diversi anni fa.

Inviato da Giuseppe Merola il 5 Dicembre 2013 - 11:02am

La mancanza di etica del sistema bancario può essere fronteggiata e modificata dalla numerosa partecipazione. Sosteniamo Banca etica.

Inviato da Enrico D'Angelo il 5 Dicembre 2013 - 11:05am

PIENAMENTE D'ACCORDO, AZIONE SACROSANTA!!

Inviato da Mariagrazia Perissin il 5 Dicembre 2013 - 11:16am

E' ignobile che debbano tassarti e stratassarti! Il fatto stesso che si debba avere per forza un conto corrente per riscuotere stipendi e pensioni con più di 1.000 euro secondo me è anticostituzionale!

Inviato da tarcisio il 5 Dicembre 2013 - 12:42pm

sono daccordo MariaGrazia

Inviato da maria rosa guagliumi il 5 Dicembre 2013 - 11:20am

basta bisogna fermare questo marcio noi non contiamo più nulla .
grazie banca etica

Inviato da angela salomoni il 5 Dicembre 2013 - 11:30am

assolutamente d'accordo! mi sembra una richiesta molto ragionevole

Inviato da Giampaolo il 5 Dicembre 2013 - 11:40am

Aderisco alla richiesta di abolizione nell'applicazione del bollo a piccoli risparmiatori che aderiscono a Banca Etica che opera per motivi..umanitari !

Inviato da fiorani angelo mario il 5 Dicembre 2013 - 11:50am

sono con banca etica per chiedere una franchigia per i piccolo risparmiatori sempre facilmente tartassati con percentuali mostruose sui piccoli capitali grazie

Inviato da fabio Pisoni il 5 Dicembre 2013 - 11:59am

Art. 47.

La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito.

formalmente è tutto ineccepibile, ma sostanzialmente non si viola lo spirito costituzionale ?

Inviato da tarcisio il 5 Dicembre 2013 - 12:23pm

La pensione viene versata nel mio conto corrente dopo essere stata decurtata da trattenute Statali varie, ora si prenono € 34 di bollo senza chiedere tramite banca.
questa e' TRUFFA Perpetuata in continuazione da governanti PadreTerni e non miei rappresentanti, sono anche venuto a conoscenza che la 'carta BancaEtica' per bancomat mi costa € 6 (sei) al mese...spero che non sia vero...

Inviato da Carlo Peron il 5 Dicembre 2013 - 12:23pm

Facciamoci sentire!

Inviato da piera bianco il 5 Dicembre 2013 - 12:25pm

vorrei vivere in un paese normale, o almeno un po' più normale del nostro.....

Inviato da Luciano Bertolo il 5 Dicembre 2013 - 2:12pm

cosa potevamo aspettarci dai bocconiani e loro degni compagni??

Inviato da paolo baioni il 5 Dicembre 2013 - 2:25pm

Per fortuna che qualcuno ci pensa e si sbatte per queste cose.Se così non fosse ? come fa un cittadiono a far sentire la sua ragione ? Mi chiedo inoltre a quale titolo le altre banche usano e associano ai loro rispettivi nomi il termine "popolare" svolgendo un operato che non si configugura come usura solo perchè la "legge" li "sdogana" dalle formule applicative e dalle definizioni....
Siamo in Itallia .... Grande Iniziativa BRAVI

Inviato da Alberto il 5 Dicembre 2013 - 2:34pm

è un'ingiustizia che come al solito colpisce chi già fa fatica.
se proprio non è possibile esentare il piccolo risparmio (1000-2000 euro) almeno lo si tassi alla percentuale più bassa ovvero 1,5 per mille.
saluti e buona vita a tutti

Inviato da Valentina il 5 Dicembre 2013 - 2:51pm

Sostengo l'iniziativa!

Inviato da francisco il 5 Dicembre 2013 - 2:57pm

Quelli che dicono che rappresentano al popolo devono farlo con giustizia e perciò difendere ai piccoli risparmiatori che quando siano in pensioni avranno una pensioni di miseria

Inviato da Elisa il 5 Dicembre 2013 - 3:01pm

Continuiamo ! Continuiamo! con insistenza "bussiamo" : se ci crediamo apriranno

Inviato da Marco il 5 Dicembre 2013 - 3:04pm

E se non si pagasse che cosa succederebbe? Lo chiedo solo così, tanto per sapere ...

Inviato da cesare il 5 Dicembre 2013 - 3:21pm

come al solito, rubano i soldi alla povera gente !!!!

Inviato da Claudio Ferrari il 5 Dicembre 2013 - 3:35pm

C'é da essere orgogliosi dei soci di Banca Etica che così numerosi, equilibrati anche se indignati, difendono i piccoli risparmiatori dai soprusi dei, purtroppo, nostri Governi.

Inviato da paolo baldessarini il 5 Dicembre 2013 - 3:36pm

Sostengo l'iniziativa di Banca Etica.

Inviato da antonio il 5 Dicembre 2013 - 3:39pm

tutelate i piccoli risparmiatori che sono il salvadanaio del Paese

Inviato da Michelangelo Fe... il 5 Dicembre 2013 - 3:40pm

la ragione continua il suo sonno, con quel che segue.

Inviato da Cristina il 5 Dicembre 2013 - 3:49pm

e.....andiamo con Banca Etica !!!!!!!!!!!!!!!!! Forza !

Inviato da Rocco Contarino il 5 Dicembre 2013 - 4:18pm

Sempre così, questi illuminati legislatori tartassano la povera gente, i più poveri e sprovveduti, esempio il bollo sul libretto postale della vecchietta, deposito che sta lì in attesa di essere speso per il suo funerale, per non chiedere aiuto al Comune, o pesare sui figli. Legislatori di ... vergognatevi.

Inviato da osvaldoprestini il 5 Dicembre 2013 - 4:41pm

sono completamento daccordo

Inviato da Deborah il 5 Dicembre 2013 - 4:43pm

Sostengo l'iniziativa di Banca Etica . Grazie!!!!

Inviato da corrado il 5 Dicembre 2013 - 5:16pm

chi più ha più dà

Inviato da marco montanari il 5 Dicembre 2013 - 5:22pm

non avevo riflettuto sull'erosione progressiva del capitale....in effetti è proprio un'ingiustizia, e una tassazione che si mangia il terreno su cui cresce: una genialata! destinata al vantaggio dei soliti speculatori, e al danno di chi sostiene il credito all'economia reale. Aprite la petizione on line!

Inviato da Salvatore Pero' il 5 Dicembre 2013 - 5:43pm

Sostengo la campagna di Banca Etica. Bollo equo.

Inviato da andrea bertone il 5 Dicembre 2013 - 5:51pm

piuttosto che la gabella fissa minima meglio il modello di (silvio) gesell

Inviato da marco sayn il 5 Dicembre 2013 - 6:01pm

non sanno più a chi prendere i soldi, vadano a tassare le grandi rendite e le speculazioni!

Inviato da sonia il 5 Dicembre 2013 - 6:21pm

Se le cose sono eque in ogni campo, ci guadagnamo tutti

Inviato da alberto nava il 5 Dicembre 2013 - 6:36pm

Capiranno l'iniquità i nostri politici? O ci vorranno altri 8 anni come ha impiegato la Corte Costituzionale per dichiarare anticostituzionale il "Porcellum"? Ci costano così poco... In compenso non ci hanno pensato 2 volte e hanno dato via libera immediata ad altre 4.000 videolotteries!!!

Inviato da Roberto Neri il 5 Dicembre 2013 - 7:02pm

Incapaci e incompetenti! Sono in Banca Etica con 3 (tre) azioni fin dal debutto, era il massimo che potessi fare, e ore dovrei pagarci il bollo?

Inviato da germano modena il 5 Dicembre 2013 - 7:11pm

questo è l'effetto di una politica in mano alla grande finanza. Per dirla col prof. Gallino è LA LOTTA DI CLASSE (della finanza) DOPO LA LOTTA DI CLASSE (di tutti i movimenti politici per una società più giusta)

Inviato da franco il 5 Dicembre 2013 - 7:54pm

basta con le speculazioni a danno dei cittadini

Inviato da gabriella il 5 Dicembre 2013 - 8:33pm

chiedo un ' applicazione giusta dell'imposta di bollo sugli investimenti bancari e conto corrente

Inviato da Giuseppe il 5 Dicembre 2013 - 9:17pm

Equità!

Inviato da Giovanni Lorito il 5 Dicembre 2013 - 10:45pm

Il credito cooperativo, che copre 1/3 del mercato, dà fastidio ai grandi capitalisti bancari (che amano la finanza strutturata = cannibale), perchè non risponde alla legge dell'utile a tutti i costi, ma che invece, in questi momenti di crisi, sostiene chi produce, unica via per sperare in una ripresa economica (e quindi sociale) di questo Paese.

Inviato da Maria Giovanna ... il 5 Dicembre 2013 - 11:52pm

Propongo un bollo equo che non colpisca i piccoli risparmiatori

Inviato da raffaele barbiero il 6 Dicembre 2013 - 1:22am

Con questa ingiusta tassazione si favoriscono le concentrazioni e si penalizza l'azionariato popolare, che tra l'altro in questo caso non ha nulla di speculativo, ma vuole promuovere una modalità diversa di fare finanza e di gestire il denaro. Aderisco quindi in modo convinto a questa iniziativa di Banca Etica e spero che il Parlamento possa comprendere la differenza fra chi specula e chi non.

Inviato da BATTISTA AMIGONI il 6 Dicembre 2013 - 7:25am

aderisco

Inviato da Tiziano Di Marco il 6 Dicembre 2013 - 8:28am

il piccolo risparmio non deve essere soggetto a tasse inique soprattutto quando è ...etico!!!

Inviato da Anna Francesi il 6 Dicembre 2013 - 9:33am

Sostengo l'iniziativa di Banca Etica per un bollo equo

Inviato da Furio il 6 Dicembre 2013 - 9:42am

E' bello che esista Banca Etica: un mondo migliore è possibile!

Inviato da renato tamassi il 6 Dicembre 2013 - 11:39am

Perfetto, anche se da questo governo e da questo parlamento non mi aspetto, purtroppo, alcun senso di equità e giustizia sociale.

Inviato da Giacomina il 6 Dicembre 2013 - 5:39pm

penso che si debba ripetere la petizione

Inviato da ineppo carmela il 6 Dicembre 2013 - 5:51pm

propongo una petizione on line.

Inviato da enzo ghirlanda il 6 Dicembre 2013 - 6:35pm

condivido......grazie

Inviato da rossana il 7 Dicembre 2013 - 12:12pm

completamente d'accordo, ma come faccio, non sono su social network e non voglio esserci!
conoscete le campagne di Avaaz?

Inviato da gennaro il 7 Dicembre 2013 - 1:18pm

la tassa rende più se è indirizzata ad un 99% anzichè 1% dei contribuenti. Questi governanti, sudditi della grande finanza globale, non sanno fare altro che sostenere un ideologia predatrice.

Inviato da Corrado Gamberonci il 7 Dicembre 2013 - 2:31pm

è assurdo, specialmente in tempi di crisi, norma iniqua, controproducente e come sempre vessatoria nei confronti dei piccoli risparmiatori

Inviato da chiara cavallaro il 7 Dicembre 2013 - 8:25pm

sono d'accordo ma non uso twitter e facebook

Inviato da francesco galiazzo il 7 Dicembre 2013 - 8:56pm

Sostengo l'iniziativa...andiamo a tassare i veri patrimoni e non i piccoli investitori.

Inviato da Gianlivio Bertoli il 8 Dicembre 2013 - 9:40am

Pieno sostegno a questa iniziativa contro un provvedimento profondamente iniquo

Inviato da Marco Cassine il 8 Dicembre 2013 - 10:07am

Sono assolutamente d'accordo! Grazie

Inviato da Pagliaroli Bruna il 9 Dicembre 2013 - 10:54am

E' una norma iniqua.

Inviato da giovanni il 9 Dicembre 2013 - 5:23pm

speriamo che Renzi mandi a casa i parassiti, troppe persone sono morte perchè non ce la facevano più mentre "loro" i politici contuinuano imperterriti a fare i loro malaffari

Inviato da Giuseppina Gottardi il 9 Dicembre 2013 - 7:35pm

Giusta iniziativa

Inviato da Claudia il 9 Dicembre 2013 - 11:49pm

Sosteniamo l'iniziativa.

Inviato da Claudia il 9 Dicembre 2013 - 11:50pm

Vi sosteniamo.

Inviato da franco il 11 Dicembre 2013 - 5:47pm

sono d'accordo e adereisco volentieri all'iniziativa

Inviato da Maurizio Colombo il 11 Dicembre 2013 - 6:12pm

Non si potrebbe promuovere una causa civile collettiva, in cui formalmente si chiede la restituzione, ma in reatà finalizzata aa investire della questione la Corte Costituzionale?

Inviato da Giulia il 11 Dicembre 2013 - 9:06pm

sono d'accordo

Inviato da Elena Alessio il 13 Dicembre 2013 - 10:27am

d'accordo, d'accordissimo

Inviato da elio il 17 Dicembre 2013 - 8:28pm

Sono pienamente d'accordo: Mettete una petizione in rete, aderirò ben volentieri. Grazie.

Inviato da giuseppe cazzaniga il 18 Dicembre 2013 - 10:51am

L'azionariato popolare è strumento di vera democrazia e partecipazione; mortificarlo significa impedire la vera crescita sociale.

LASCIA UN COMMENTO

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE