Un concorso fotografico per raccontare le Aree Fragili

Bancanote Blog

Un concorso fotografico per raccontare le Aree Fragili

6 Dicembre 2012

di Laura Callegaro Ufficio Relazioni Culturali e Responsabilità Sociale Banca Etica

La serie di convegni sulle aree fragili organizzati a Rovigo dal prof. Giorgio Osti dell’Università di Trieste ha avuto il merito di tematizzare questo ambito di indagine tramite ricerche ed analisi.

Ma la fragilità dei territori non è solo un oggetto di studio, una teoria, è la realtà in cui molti cittadini sono immersi e dove sperimentano la rottura di un delicato equilibrio fra un sistema territoriale e la comunità che lo abita: terremoti, alluvioni, frane, infrastrutture o insediamenti industriali ad alto impatto ambientale, fenomeni di migrazione e spopolamento dei centri rurali, scarsità di servizi per i residenti, sfruttamento delle ricchezze di una zona a beneficio di pochi.

Tanti sono gli eventi e le situazioni che rendono fragile un’area, spesso facendone dimenticare la delicata bellezza.

Viene allora naturale chiedersi: che “volto” hanno le Aree Fragili? dove sono e come si presentano?

Un concorso fotografico e uno spazio online per raccontare le Aree Fragili

Per rispondere a questo domande sono nati due strumenti: un concorso fotografico e un profilo su Zoes.it.
Insieme si propongono di costruire, gradualmente, una mappa e un archivio fotografico e testuale delle tante aree fragili d'Italia (ma non solo), con lo scopo di farle conoscere ad un pubblico di cittadini responsabili e di sensibilizzarli rispetto ai problemi che le affliggono, offrendo, nel contempo, la conoscenza di territori da scoprire, difendere e valorizzare.

La prima edizione del concorso fotografico si è svolta nel 2012 e ha visto vincitori:

  • Maddalena Zampitelli, giovane fotografa campana, che ha vinto il premio per il miglior progetto fotografico con una serie di immagini sul paese di Romagnano a Monte in Irpinia;
  • Andrea Semplici, reporter e fotografo di viaggio toscano che ha vinto il premio per la foto più rappresentativa, riferita al borgo di Roscigno nel Cilento.

Le foto di tutti i partecipanti sono visibili all’indirizzo: http://www.flickr.com/ photos/areefragili/

Partecipa al concorso 2013!

Nel 2013 avrà luogo la seconda edizione del concorso fotografico, sul tema “Corsa alla terra nelle aree fragili”, c'è tempo fino al 3 febbraio 2013.

Le foto raccolte saranno pubblicate sul profilo Aree Fragili su Zoes per costruire una mappatura e un archivio delle aree fragili. Non solo con i contenuti legati al concorso fotografico, ma anche grazie ai contribuiti di chi ritiene importante e raccontare con immagini e testimonianze delle "storie di Aree Fragili". Se vuoi contribuire scrivi a areefragili@yahoo.com

Far scoprire e conoscere le aree fragili è il primo passo per proteggerle e renderle meno aggredibili. 

Ecco le 5 foto che hanno vinto il concorso 2012.

 

LASCIA UN COMMENTO

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE