INVESTI SULLA CULTURA, CON BANCA ETICA

Bancanote Blog

INVESTI SULLA CULTURA, CON BANCA ETICA

22 Settembre 2020

Quanto vale l’emozione che sprigiona dentro di noi l’ascolto di un concerto dal vivo? E la sensazione di trepidante attesa di un nuovo film nel buio della sala da cinema? Oppure la commozione di vedere da vicino un’opera d’arte che abbiamo sempre ammirato solo sui libri?
Un valore inestimabile dirai tu, e ce ne stiamo accorgendo proprio adesso che a piccoli passi anche il mondo dello spettacolo e della cultura sta ripartendo.

L’impresa culturale, un settore che conta oltre 400.000 imprese che danno lavoro a 1,5 milioni¹ di persone è uno dei settori più colpiti dalla crisi generata dalla pandemia da Covid-19 con perdite per tutto il sistema a partire da musei (80 mln), cinema (120 mln) e spettacoli musicali (350 mln)²...

Per la ripartenza c’è bisogno di riaprire in sicurezza spazi di socialità e fruizione della cultura e di sviluppare nuovi modelli di business sempre più integrati con il settore turistico e resi smart dalla digitalizzazione dei processi. E c’è bisogno di nuove risorse economiche per dar credito a quella cultura che è la base dell’identità del nostro Paese.

É con questo obiettivo che Banca Etica ha aperto il collocamento del Prestito Obbligazionario dedicato all’impresa culturale: oggi puoi scegliere un prodotto d’investimento di finanza etica per la gestione del tuo risparmio con la soddisfazione di sapere che il tuo denaro verrà impiegato per finanziare progetti di realtà operanti nei servizi culturali e formativi, organizzazione di mostre ed eventi, restauro d’opere d’arte, organizzazione di spettacoli, librerie, case editrici ed altre attività a vocazione culturale.

Banca Etica da sempre si impegna nel sostenere con il credito i progetti culturali: nel 2019 abbiamo erogato 49 milioni di euro di finanziamenti a imprese e organizzazioni attive nel settore culturale. Con i finanziamenti sono stati organizzati in un solo anno oltre 4.000 eventi a cui hanno partecipato 885.000 persone³.

Officina Degli Esordi a Bari, Tamalacà a Sassari, Restauro Tessile a Reggio Emilia sono solo alcune delle storie imprenditoriali scritte insieme a Banca Etica.

Oggi ancora di più vogliamo fare la nostra parte per sostenere la ripresa delle imprese culturali italiane. Insieme a te!

Le caratteristiche del PO Cultura

  • Durata: 7 anni
  • Rendimento (tasso nominale annuo lordo): 0,90%
  • Periodo di collocamento: 15/09 - 20/11/2020
  • Lotto minimo acquistabile: 1000 euro
  • Plafond disponibile: 15 milioni di euro
  • Ambito dedicato: promozione dell’economia della cultura

Leggi tutti i dettagli>

Questo prodotto può fare per te se...

  • Cerchi un prodotto d’investimento semplice, che generi un flusso di reddito sicuro e costante
  • Hai dei risparmi sul conto corrente e non hai in programma importanti spese nei prossimi anni
  • Stai valutando ad un investimento a medio-lungo termine (7 anni), ma con la possibilità di disinvestimento anticipato in caso di necessità o imprevisti
  • Hai una propensione moderata al rischio
  • Vuoi la sicurezza di investire in uno strumento che rispetta i principi della finanza etica e che produrrà impatto sociale positivo.

Per una consulenza dedicata o per sottoscrivere il PO Cultura, fissa un appuntamento con la tua filiale o contatta il tuo Banchiere Ambulante

 

Messaggio con finalità promozionali Prima dell'adesione leggi il Documento Informativo
1 Fonte Symbola - Unioncamere 2019
2 Fonte CDP, giugno 2020
3 Fonte Primo Report di Impatto di Banca Etica

Commenti

Inviato da claudia tessaro il 30 Settembre 2020 - 2:10pm

Interessante iniziativa! Se non ricordo male le obbligazioni bancarie sono soggette all'imposta di bollo da conteggiarsi annualmente e pari al 0,20% del capitale investito. Mentre l'interesse è soggetto alla ritenuta fiscale pari al 26%. Quindi l'interesse netto dovrebbe essere pari al 0,47% annuo. Mi chiedo se fosse possibile acquistare le obbligazioni in autonomia on line dalla propria area clienti. Grazie per l'attenzione Claudia T.

Inviato da margherita.ider il 30 Settembre 2020 - 5:53pm
Gentile Claudia, 
ti confermo la correttezza di ciò che scrivi. Ci teniamo solamente a precisare che in tutta la documentazione formale relativa al PO nel comunicare il tasso lordo e netto si fa sempre solo riferimento alla ritenuta fiscale e non all'imposta di bollo sul dossier titoli che colpisce nella misura del 2 per mille il saldo del dossier titoli al momento dell'invio dell'estratto conto. Questo perchè ci possono essere delle circostanze diverse da cliente a cliente che possono variare l'impatto di questa seconda imposta sul rendimento, perchè il bollo:
- non è dovuto  (es. Le onlus ne ono esenti per legge)
- è dovuto parzialmente per apertura o chiusura del dossier in corso d'anno.
Per questo non è consuetudine comunicare il tasso al netto anche del bollo.
 
Per quanto riguarda la sottoscrizione del PO al momento non è possibile farlo direttamente da shop, ti invitiamo a prendere un appuntamento con la filiale attraverso: booking.bancaetica.it è possibile fissare anche un appuntamento telefonico e firmare il contratto a distanza tramite il sistema di firma digitale che abbiamo recentemente attivato. 
 
Grazie per averci scritto
A presto
 
Margherita 
Ufficio Cultura Mutualità e Comunicazione
 

LASCIA UN COMMENTO

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE