TURISMO SOSTENIBILE IN UN RIFUGIO DI BELLEZZA, A PICCO SUL BLU

Bancanote Blog

TURISMO SOSTENIBILE IN UN RIFUGIO DI BELLEZZA, A PICCO SUL BLU

9 Aprile 2021

A cura di Corrado Fontana, giornalista di Valori.it 

Nell’immaginario di molti la Sardegna è luogo per eccellenza di paesaggi dalla natura meravigliosa e selvaggia affacciati su un mare da sogno. Un immaginario che si fa realtà concreta nei pressi di Alghero, sul promontorio di Punta Giglio, falesia di roccia a picco su acque incontaminate e sovrastata dal bosco. E in questo luogo sta nascendo Rifugio di mare, scommessa imprenditoriale della cooperativa Il quinto elemento, formata da sette soci provenienti da diverse regioni d’Italia. Un’avventura che nasce dalla riqualificazione di una struttura militare ormai fatiscente immersa nell’area del Parco naturale di Porto Conte e modellata all’insegna di un progetto di turismo dolce, lento e sostenibile.

Non potrebbe essere altrimenti, del resto, poiché il piccolo cantiere da cui il Rifugio di mare sta scaturendo – l’inaugurazione è prevista entro giugno 2021 – avviene sotto l’occhio vigile e in stretto coordinamento sia con l’Agenzia del demanio, di cui è la proprietà delle strutture ricevute in concessione, sia con l’ente parco, che ha giurisdizione sull’area e col quale è attiva una partnership gestionale. Perché tra l’idea e la realizzazione è trascorso un iter autorizzativo scrupoloso e complesso a tutela del valore storico degli edifici e del paesaggio naturale.

Un iter necessario per poter trasformare in luogo di soggiorno per escursionisti a piedi e in bici e per amanti del mare – con sette camere (20 posti letto) e uno spazio per la ristorazione – la ex batteria antinave SR 413, adibita in periodo fascista all’avvistamento e contrasto di un eventuale sbarco degli alleati durante la Seconda guerra mondiale. Ma non solo. Perché il compendio militare, oltre che essere messo in sicurezza, viene predisposto per una musealizzazione, valorizzando iscrizioni e disegni lasciati dai militari e le tracce rappresentative della sua “vita precedente”. Proprio per garantire il rispetto del parco, raggiungere la struttura sarà possibile solo passeggiando, pedalando o attraverso un sistema di veicoli elettrici che la cooperativa sta approntando per consentire il movimento degli ospiti coi loro bagagli. Un progetto ambizioso, dunque, che richiede notevoli risorse economiche (circa 1 milione di euro di investimento) e l’appoggio convinto di un partner finanziario.

E così Doris Zaccaria e i soci de Il quinto elemento sono arrivati a Banca Etica. L’hanno «scelta per i principi che rappresenta, sicuri che non avremmo trovato altrove una simile disponibilità per un progetto che all'epoca era davvero solo sulla carta», e poi si sono «accorti che questa è davvero una banca che crede nelle persone». Banca Etica ha sposato infatti l’iniziativa riconoscendovi diverse affinità con la sua mission, dal «riuso di un bene pubblico in stato di abbandono nel rispetto dei luoghi e della comunità di riferimento» alla creazione di «occupazione e indotto in una regione con una percentuale di disoccupazione oltre la media nazionale, avvalendosi esclusivamente di artigiani locali», per dirlo con le parole dell’esperto fidi di Banca Etica Massimiliano Sabato. E mentre su queste vicinanze principali si fonda il rapporto tra la banca e il progetto, la sintonia è stata ulteriormente consolidata da altri elementi. Ad esempio gli sforzi della cooperativa per rendere fruibile Rifugio di mare alle persone con disabilità, e poi la partnership con l'assessorato alla Scuola e allo sport del Comune di Milano – dove è nata la cooperativa – per consentire soggiorni a prezzi calmierati per chi altrimenti non potrebbe.

Pandemia permettendo, insomma,  è tempo di programmare le prossime vacanze, sapendo che «D'estate – conclude Zaccaria a proposito della volontà di allargare l’offerta turistica su tutto l’anno – magari si svolgeranno più attività acquatiche, come il diving, la barca a vela o il kayak, e negli altri periodi più trekking o mountain bike. Inoltre, specialmente laddove il tempo sconsigliasse lo sport, organizzeremo visite ai produttori locali e ai diversi monumenti e siti archeologici della zona. Quando saremo a regime offriremo quindi un pacchetto completo».

Commenti

Inviato da vittorio tavolato il 11 Aprile 2021 - 12:39pm

Che meraviglia ! complimenti , bravissima/i

Inviato da Anna Rita il 14 Aprile 2021 - 10:57pm

Vi chiedo di verificare se la difesa della natura della flora e della fauna a Punta Giglio siano etici o no ???

Inviato da marianna.lentini il 16 Aprile 2021 - 5:42pm

Ciao Anna Rita la decisione di erogare questo finanziamento è conforme al processo definito nella politica del credito di Banca Etica. Il processo prevede una doppia istruttoria che insieme alla sostenibilità economica considera gli impatti socio-ambientali del progetto da finanziare. Dalla valutazione socio-ambientale del progetto emergono diversi elementi che lo caratterizzano come un progetto virtuoso: la riqualificazione della ex postazione antiaerea abbandonata, l'attenzione alla filiera dei fornitori, le certificazioni di legalità e il legame con diverse istituzioni e organizzazioni ambientaliste e di promozione del turismo sostenibile sia nazionali che locali. Il cantiere è poi stato seguito sia dalla Guardia Forestale che dal Parco all'interno del quale la struttura sorge, e anche da una serie di esperti che stanno collaborando al progetto per evitare ogni disturbo alla fauna. Il lungo e complesso iter di autorizzazione ha visto anche il coinvolgimento della Regione, che ha dato parere favorevole con la Valutazione di Incidenza Ambientale. Tutte le autorizzazioni necessarie sono state rilasciate e perfettamente in validità (Comune, Regione, Parco, Soprintendenza) in un percorso pluriennale.

Ti confermiamo che continueremo a seguire la vicenda in conformità con il nostro consueto impegno su questo fronte e sulla base dei valori che da sempre ci guidano: la tutela dell'ambiente e il rispetto per le persone e le comunità.

Un caro saluto!

Marianna - Banca Etica

LASCIA UN COMMENTO

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE