Dimensione del testo
ALTO CONTRASTO (CHIARO)
ALTO CONTRASTO (SCURO)
FONT ACCESSIBILI

Finanza etica

Informazione e formazione critica sulla finanza

Finanza etica

Con EcorNaturasì per un prestito obbligazionario per il bio

Con EcorNaturasì per un prestito obbligazionario per il bio

Crisi internazionale, cambiamenti climatici, aumento dei prezzi dell’energia e delle materie prime, mancato riconoscimento di una giusta remunerazione. Moltissime le difficoltà che anche le aziende agroalimentari stanno affrontando incontrando in questa complicata fase storico-economica..

Per far fronte a questa situazione nasce un progetto innovativo di EcorNaturaSì con supporto di Banca Etica in qualità di advisor tecnico: l’emissione di un prestito obbligazionario di 10 milioni di euro che sarà remunerato in buoni spesa, secondo una modalità assolutamente inedita nel panorama finanziario italiano. 

Nel concreto, il prestito obbligazionario prevede un tasso di interesse netto del 3% annuo erogato in buoni spesa, per dar vita all’idea che il denaro si “trasformi in cibo” ma, soprattutto, nel sostegno a progetti in gran misura legati allo sviluppo della produzione agricola locale e biologica, che riduce la dipendenza da fitofarmaci inquinanti corresponsabili dell’emissione di gas serra e favorisce la mitigazione dei cambiamenti climatici e la sovranità alimentare dei territori.

Le somme raccolte con il prestito obbligazionario, infatti, saranno impiegate da NaturaSì per sostenere le aziende agricole e quelle di trasformazione inserite nella propria rete nel migliorare le proprie strutture e effettuare investimenti per un miglioramento a medio termine. Una parte del prestito verrà destinata alla ricerca e alla formazione di agricoltori, e per accompagnare i più giovani a svolgere la propria attività nell’ambito dell’agricoltura biologica. 

Banca Etica è partner di EcorNaturaSì da molti anni ed è una soddisfazione per noi poter presentare l’innovativo strumento finanziario che abbiamo progettato insieme, per permettere a chi lo desidera di sostenere l’ecosistema di aziende agricole biologiche e di trasformazione, acquistando obbligazioni il cui tasso di interesse è remunerato in buoni spesa. Un prodotto finanziario che rispetta tutti i requisiti di salvaguardia del cliente previsti dalla normativa, ma che aggiunge anche una destinazione precisa e concreta. È la prima volta che viene offerto al pubblico un investimento remunerato in cibo. Ci sembra un modo molto concreto per rendere tangibile la reale finalità degli strumenti finanziari: mettere al centro non la dimensione finanziaria fine a se stessa, ma quella dell’economia reale e – in questo caso – la produzione agricola che garantisce un futuro migliore alle persone e al pianeta”

Nazzareno Gabrielli, Direttore Generale di Banca Etica

Caratteristiche del prestito obbligazionario di tipo subordinato

  • Periodo di collocamento: dal 26/01/2022 al 18/01/2023
  • Lotto minimo: 2.500 euro e multipli
  • Durata: 4 anni (26/01/2022 – 26/01/2026)
  • Tasso di interesse: 4,054% lordo annuo, pari al 3% netto erogato a mezzo “buono spesa”
  • Data di godimento: 26 gennaio di ciascun anno di durata del prestito, anticipato all’annualità di riferimento

Il prodotto può essere sottoscritto in alcuni punti vendita di Ecor NaturaSì e presso gli sportelli di Banca Etica. Prendi un appuntamento con i nostri consulenti nelle filiali di Banca Etica.

Messaggio pubblicitario. Prima dell’adesione leggere il Prospetto informativo disponibile presso la sede legale e sul sito internet www.naturasi.it/obbligazioni. L’approvazione del prospetto da parte di Consob non costituisce approvazione dei titoli offerti.

Foto di Luca Gallo