Tu sei qui

Antonella Codazzi

Antonella Codazzi

"Che raccontare? Galeotto del mio diventare socia di BANCA ETICA fu la rivista AVVENIMENTI di Diego Novelli e Claudio Fracassi, che io e mio marito leggevamo assiduamente negli anni Novanta. AVVENIMENTI appoggiò la fondazione di BANCA  ETICA e stimolò la formazione di un piccolo azionariato diffuso. All'epoca, avevamo ben poco danaro in tasca,  giovane coppia alle prese con il mutuo della casa e con una prossima adozione. Se non ricordo male, acquistammo 1 oppure 2 azioni al massimo Volevamo però contribuire anche con poco alla costruzione di un sistema finanziario diverso, ispirato dai valori della solidarietà, della giustizia, della pace tra i popoli. La nostra quota societaria è rimasta da allora immutata, ma con la finanza etica la mia strada si è di nuovo incontrata. Credo nel 2009, col supporto di un banchiere ambulante, ho aperto un C/C presso la filiale di Banca Etica/Brescia per accreditarvi il mio stipendio di insegnante. Mantengo il C/C anche oggi, che sono pensionata. Con BANCA ETICA si è consolidato un rapporto fiduciario, anche se non è sempre semplice operare senza filiale vicina. Quando ne ho la possibilità ed i titoli di BE sono sufficientemente competitivi, colgo l'occasione per fare qualche piccolo investimento. So che il capitale impegnato va davvero a buon fine!".

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE