Tu sei qui

Chiara Frizzi

Chiara Frizzi

Lavorava all’ufficio titoli di un’altra banca, comprava e vendeva azioni, gestioni patrimoniali e fondi comuni di investimento. Il cliente guadagnava? Era la migliore. Il cliente perdeva? "Non si preoccupi, nel lungo periodo i valori risalgono sempre, ha presente la crisi del ‘29?". Poi è arrivata la bomba dei Dot.com, è arrivato l’11 settembre e dopo i subprime. Sì, qualche seduta dallo psicologo l'ha dovuta fare. Ma un bel giorno, compra oggi e vendi l’indomani un cliente guadagna il 23% su un titolo stando comodo comodo sul divano. "Sono decisamente la migliore" pensa Chiara, finchè non apre il giornale e vede che quell’azienda ha fatto un balzo in borsa perchè ha licenziato 4000 persone, rimettendo a posto il bilancio. Il suo cliente guadagna sul divano perchè 4000 famiglie sono senza stipendio?
"Capo, ma hai letto?"
"Eh, così è il mercato."
"Ma non è sensato!"
"Hai ragione, ma non ci puoi fare niente."
Ecco, Chiara questa cosa non l'ha fatta dormire. Per caso ha incontrato banca Etica: i risparmiatori rinunciano ai loro interessi e li devolvono alle associazioni perchè possano
accogliere chi ha bisogno; non si finanzia chi fa la guerra, ci rimettiamo tutti; con i miei soldi sostengo l’economia, che è già molto. Addirittura un’economia pulita, inclusiva, solidale.
E poi, quella frase: l’interesse più alto è quello di tutti. Di tutti? E Chiara ha un'illuminazione: "il mercato non dice così. Fammi entrare va’!"

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE