Tu sei qui

Giancarla Bonaccorso

Giancarla Bonaccorso

"Sono socia di Banca Etica grazie all’eredità di mia sorella Maria Teresa. Mi ero interessata a Banca Etica anni fa, ma abitavo in una zona d’Italia non facile per avviare la collaborazione, ammetto però che non avrei pensato a diventare socia. Ho una fissazione in testa che si chiama co-living, non appartamenti in cui siano a disposizione di tutti solo alcuni spazi, ma un modo di vivere in autonomia, ma insieme, mettendo in comune le proprie conoscenze e capacità per rendere il vivere comune più facile e sereno. Gli appartamenti sono per molte persone bunker in cui si vive e si muore da soli, proprio com’è successo a Maria Teresa. C’è bisogno di un nuovo modo di vivere: insieme ma con piena autonomia. La foto è della prima passeggiata all'aria aperta dopo il lockdown: felicità pura. Sto cercando cosa mettere nella prossima parte della mia vita e metterci Banca Etica mi sembra un'ottima idea, perché abbiamo davvero bisogno di pensare e vivere in maniera etica. Vivere etico già. Come nel co-living."

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE