Tu sei qui

Mariarosa Obesalini

Mariarosa Obesalini

"È del 1998 la pubblicazione del libro “Il banchiere dei poveri” nel quale si racconta la vicenda della Grameen Bank fondata da Muhammad Yunus; un istituto di credito indipendente che praticava il microcredito senza garanzie in 36000 villaggi del Bangladesh. Il racconto di ciò che era stato realizzato ci affascinò, mostrandoci concretamente che era possibile operare finanziariamente in modo diverso a quello a cui eravamo abituati. Erano anche di quegli anni gli affollati incontri organizzati nella nostra provincia nei quali padre Alex Zanotelli, missionario comboniano che viveva allora nella baraccopoli di Korogocho, ripeteva che non era più la politica a decidere il destino dei popoli ma l’economia. Il mondo era diviso in due: una minoranza di ricchi che si ‘pappava’ la maggior parte delle risorse e l’altra che si doveva accontentare di quello che rimaneva. In quelle occasioni accennò anche alla possibilità di realizzare un nuovo tipo di banca invitando i presenti a far sì che questo si avverasse. Fu così che quando circolò a Brescia la notizia che l’idea della Banca Etica si stava concretizzando non esitammo a dare il nostro piccolo contributo: acquistammo 10 azioni. Abitando trenta chilometri fuori città il nostro rapporto si limitò per alcuni anni al contributo iniziale. La crisi del 2008, col fallimento della Lehmann Brothers, colpì anche noi: a fronte di un investimento consigliato dalla nostra banca di diecimila euro se ne volatilizzarono seimila. Questo ci spinse a fare un ulteriore passo: se dovevamo perdere del denaro preferivamo che avvenisse in una banca che almeno perseguiva i nostri ideali. A motivare la scelta in realtà concorsero altri elementi: sapevamo che la nostra banca finanziava i produttori di armi e ci piaceva l’idea di poter indirizzare l’utilizzo dei nostri denari in settori da noi scelti come il sud del mondo e l’ambiente. Fu così che i nostri risparmi cambiarono banca. Oggi un po’ di spiccioli per la comodità di utilizzo sono rimasti nella vecchia banca, i risparmi sono depositati in Banca Etica e le nostre 10 azioni sono ancora lì a testimoniare che continuiamo a credere in un modo diverso di utilizzare il denaro."

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE