Leggi tutto il Report
 
 
 
Ecco un estratto del nostro ultimo Report di Impatto: il racconto in numeri di come il credito in Banca Etica genera un cambiamento positivo per le persone e l’ambiente.
 
Cos'è?
 
Il credito che produce cambiamento
è il credito che produce impatto.
 
 
Il credito di Banca Etica è ad impatto positivo perchè contribuisce alla generazione di un cambiamento verso una società più giusta, inclusiva che rispetti le persone e gli ecosistemi, costruendo nuovi modelli di sviluppo che leghino in modo armonico la sostenibilità economica sociale e ambientale.
 
 
Nel 2020 Banca Etica ha erogato
274
milioni di euro
 
in crediti a organizzazioni e imprese,
producendo questi impatti positivi:
 
lavoro
3.205 nuovi posti
assistenza
sociale
32.960 Assistiti
cultura
3.010 Eventi
contrasto al
cambiamento climatico
4.900 T di CO2 evitate
inserimento lavorativo
di persone svantaggiate
1.007 persone impiegate
accoglienza
migranti
8.210 migranti accolti
social
housing
378 famiglie coinvolte
istruzione
e ricerca
65.208 persone coinvolte
cooperazione
internazionale
2.528.134 persone assistite
biologico e
filiera corta
19.114 ettari coltivati a bio
tutela
dell'ambiente
166.657 T di rifiuti riciclati
sanità
14.191 pazienti assistiti
workers
buyout
281 posti di lavoro salvati
sport
66.861 utenti sportivi
diritti
e legalità
31 organizzazioni
turismo responsabile
8.500 beneficiari
lavoro
 
 
408 organizzazioni hanno utilizzato il finanziamento ricevuto per creare posti di lavoro. Banca Etica ha erogato verso queste organizzazioni 69 milioni di euro che hanno condotto direttamente alla creazione di oltre 3.200 posti di lavoro. In aggiunta a questi si stima di creare ulteriori 5000 posti di lavoro nel sud del mondo attraverso le attività di microfinanza promosse da Cresud.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
3.205posti di lavoro
creati
 
Posti di lavoro creati
 
Distribuzione geografica dei posti di lavoro creati in Italia - 2020
 
 
Nel 2020 Banca Etica ha finanziato 328 imprese femminili che rappresentano il 28% delle organizzazioni e imprese finanziate nel 2020 dalla banca. Considerando che a livello nazionale tali imprese rappresentano il 22% del totale (dato Unioncamere31, anno 2019), ne emerge una particolare propensione verso tali realtà.
 
Non tutti i tipi di organizzazioni finanziate sono però rappresentate nella stessa misura da imprese femminili.
Nel 2020 sono guidate da donne il 46% delle imprese di grandi dimensioni e un terzo delle cooperative, ma solo l’11% delle associazioni.
 
 
 
Imprese ad alta partecipazione femminile (ex 1. 198/2006) per classe dimensionale e forma giuridica - 2020
 
 
Nel 2020 le imprese femminili hanno operato con più frequenza nei settori dell’assistenza sociale, cultura, inserimento lavorativo di persone svantaggiate e accoglienza migranti.
 
Bisogni
  • Sviluppo economico, umano e sociale
  • Inclusione sociale e lavorativa
SDG di riferimento
 
3 Lavoro e conciliazione dei tempi di vita
 
 
 
chiudi
 
assistenza sociale
 
 
In quest’area raggruppiamo le realtà che si occupano di assistenza a minori, anziani, disabili, persone svantaggiate, stranieri, ecc, comprese le attività di mediazione e integrazione sociale, contrasto alla povertà, gestione di comunità di diverso tipo, servizi di doposcuola per minori, progettazione sociale in senso lato.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
161organizzazioni
29,4mln di euro
32.960persone assistite
 
117progetti
socio educativi
8.483beneficiari progetti
socio educativi
 
14progetti di
agricoltura
sociale
623beneficiari progetti
agricoltura
sociale
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Assistenza sociale - Anno 2020
 
Per area geografica
Per forma giuridica
 
Bisogni
  • Salute e qualità della vita
  • Coesione Sociale
  • Tutela dei diritti
SDG di riferimento
 
1 Salute
5 Relazioni sociali
12 Qualità dei servizi
 
 
Una storia a impatto positivo
 
REALMENTE
Matti da abitare e da mangiare - Perugia
 
L'associazione di promozione sociale RealMente nasce nel 2016 per gestire le attività socio-culturali della fondazione "La Città del Sole", che da oltre vent’anni cura persone affette da patologie psichiche. Tra queste ricordiamo il Perugia social film festival "Perso", di cui RealMente gestisce l’organizzazione; la radio della salute mentale "Stazione Panzana" e il ristorante "Numero Zero", inaugurato da poco e che nel 2020 ha già visto la propria direttrice Vittoria Ferdinandi insignita del titolo di Cavaliere Emerito della Repubblica.
 
 
 
chiudi
 
cultura
 
 
In quest’area si collocano realtà che si occupano di servizi culturali e formativi, organizzazione di mostre ed eventi, restauro di opere d’arte, organizzazione di spettacoli ed altre performance, comprese le attività di gestione di librerie, case editrici, teatri, ostelli con forte vocazione culturale e altre organizzazioni che effettuano attività culturali di diverso tipo, anche non come attività principale.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
113organizzazioni
5,3mln di euro
3.010eventi culturali
 
 
429.620partecipanti
quanto
i visitatori
della museo
MAXXI
di Roma
nel 2017
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Cultura - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Sviluppo economico, umano e sociale
  • Cultura della legalità
  • Cultura e sport
SDG di riferimento
 
2 Istruzione e formazione
9 Paesaggio e patrimonio culturale
 
 
Una storia a impatto positivo
 
PABELLÓN 6
Espacio de sinergias creativas - Bilbao
 
Il Padiglione numero 6 riunisce diversi creatori del mondo delle arti performative, della danza e del teatro che si sono associati per favorire le sinergie in un esercizio di autogestione condivisa. Da tutto ciò nasce un'esperienza innovativa: che siano gli stessi ideatori a governare la diffusione delle proprie opere ricercando la complicità del pubblico che, oltre ad essere uno spettatore, può diventare partner del progetto.
 
 
 
chiudi
 
contrasto al cambiamento climatico
 
 
In quest’area si collocano realtà che hanno installato impianti di produzione di energia derivante da fonti rinnovabili (fotovoltaico in primis, ma anche eolico), o che hanno convertito quota parte del loro approvvigionamento energetico a favore delle energie rinnovabili. Rientrano in quest’area anche gli investimenti per l’efficientamento energetico e le attività che offrono servizi con questa finalità.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
31organizzazioni
12,4mln di euro
367impianti ad energia rinnovabile
 
 
50,6mw di energia
da fonti
rinnovabili
306interventi di efficientamento energetico
560mwh risparmiati
 
 
4.900tonnellate di co2 equivalente
evitate
come la co2
assorbita dal
parco nazionale
delle cinque
terre in un
anno
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Contrasto ai cambiamenti climatici - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Tutela dell’ambiente
SDG di riferimento
 
10 Ambiente
 
 
Una storia a impatto positivo
 
H2Boat
L’accesso all’energia passa dall’idrogeno - Genova
 
H2Boat è una start-up avviata nel 2015 come spin-off dell’Università di Genova. Il suo core business sono la ricerca e lo sviluppo di sistemi energetici basati sulla tecnologia dell'idrogeno, ideati per applicazioni nautiche. L'obiettivo è quello di elaborare un sistema di produzione, immagazzinaggio e sfruttamento dell’idrogeno come carburante per la trazione e la gestione dei servizi di bordo nelle barche da diporto. H2Boat parte dalla nautica di lusso perché è l'unico settore in cui è possibile proporre un sistema di costi elevati, ma vuole riuscire a produrre dei sistemi energetici a basso costo per case e aree disagiate, con l'obiettivo di ridurre l'inquinamento ed estendere l'accesso all'energia
 
 
 
chiudi
 
inserimento lavorativo di persone svantaggiate
 
 
In quest’area sono presenti organizzazioni di diverso tipo: cooperative sociali di tipo B, associazioni di promozione sociale, start up (spesso a vocazione sociale), operatori del settore turistico, agriturismi e altri tipi di imprese.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
69organizzazioni
9,5mln di euro
1.007persone inserite nel mondo del lavoro
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Inserimento lavorativo persone svantaggiate - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Inclusione sociale e lavorativa
  • Sviluppo economico, umano e sociale
  • Coesione sociale
  • Tutela dei diritti
SDG di riferimento
 
3 Lavoro e conciliazione dei tempi di vita
 
 
Una storia a impatto positivo
 
FUNDACION PORTOLÀ
Valorizzare le persone con disabilità intellettiva - Barcellona
 
La Fondazione Portolà è un Centro speciale per l'impiego attivo da più di 30 anni che cerca l'integrazione socio-lavorativa delle persone con disabilità intellettiva, offrendo, tra gli altri, servizi di giardinaggio, pulizia, movimentazione industriale e promozionale e abbigliamento.
La fondazione dà lavoro a più di 125 persone e oggi ha trasformato il suo laboratorio di produzione in uno spazio per la produzione di maschere solidali e approvate per la protezione dalle infezioni da coronavirus.
 
 
 
chiudi
 
accoglienza migranti
 
 
Da molto tempo mettiamo al centro delle nostra attenzione il tema dell’accoglienza: da ultimo all’Assemblea generale 2020, i soci e le socie di Banca Etica riuniti hanno approvato a larghissima maggioranza una mozione a sostegno dell’impegno della nostra struttura per la “tutela della dignità umana e l’inclusione dei migranti”.
 
Banca Etica finanzia solo realtà di accoglienza diffusa in particolare progetti Sprar (ora Siproimi) e solo occasionalmente i CAS. Le realtà che fanno accoglienza migranti sono sottoposte ad una valutazione aggiuntiva che include la visita dei luoghi di accoglienza per verificarne la totale adeguatezza.
 
In quest’area sono comprese diverse organizzazioni che si occupano di accogliere migranti, minorenni e adulti, spesso accompagnando il percorso con attività di inclusione sociale, educazione/insegnamento (della lingua e non solo), assistenza sanitaria e laboratori di vario genere.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
73organizzazioni
18,9mln di euro
8.210migranti accolti
pari al
24% dei migranti
sbarcati in italia
nel 2020
(fonte UNHCR)
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Accoglienza migranti - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Inclusione sociale e lavorativa
  • Coesione sociale
  • Tutela dei diritti
SDG di riferimento
 
12 Qualità dei servizi
 
 
Una storia a impatto positivo
 
ADL ZAVIDOVICI ONLUS
Il lavoro per una società più accogliente - Brescia
 
L'Ambasciata della democrazia locale a Zavidovici viene fondata nel 1996 su iniziativa di un gruppo di pacifisti riuniti nel Coordinamento Bresciano Iniziative di Solidarietà che nel 1992, all’epoca della guerra in Bosnia Erzegovina, aveva cominciato a realizzare operazioni di soccorso e aiuto umanitario a favore della popolazione civile, e allo stesso tempo ad accogliere in Italia profughi e sfollati. Oggi ADL gestisce diversi progetti SPRAR del Ministero dell’Interno attivati da alcuni comuni in provincia di Brescia, che hanno permesso a persone migranti di trovare casa, lavoro, e di inserirsi nella comunità locale contribuendo con la loro presenza alla coesione sociale e allo sviluppo del territorio.
 
 
 
chiudi
 
social housing
 
 
Le organizzazioni comprese in quest’area si occupano prevalentemente del rendere disponibili alloggi a nuclei familiari con difficoltà abitative composti da persone adulte, minori, persone disabili e stranieri.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
16organizzazioni
10,2mln di euro
391alloggi resi
disponibili
 
 
378nuclei familiari
a cui si darà
alloggio
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Social Housing - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Accesso alla casa
  • Tutela dei diritti
SDG di riferimento
 
4 Benessere economico
9 Paesaggio e patrimonio culturale
 
Una storia a impatto positivo
 
CIRERERS
Vita comunitaria a basso impatto ambientale - Barcellona
 
Il progetto Cirerers, situato a Nou Barris (Barcellona), sarà un edificio di 8 piani con 32 case e spazi comunitari che è stato definito in modo partecipativo tra il team tecnico degli architetti di Celobert e il gruppo di persone che ci vivranno. Questa iniziativa vuole permettere una vita comunitaria, autogestita e assembleare radicata nel quartiere.
Il materiale utilizzato a Cirerers è principalmente il legno, anche malta di calce sulle facciate e lastre di gesso all'interno. Sono tutti materiali biodegradabili a bassa impronta ecologica, poiché la loro produzione, trasporto e riciclaggio comportano pochissime emissioni di CO2.
 
 
 
chiudi
 
istruzione e ricerca
 
 
In quest'area vi sono realtà che si occupano sia di istruzione in ambito scolastico, sia in ambito professionale e di formazione lavorativa. Vi sono inoltre organizzazioni che portano avanti anche progetti di ricerca, che spaziano dalle tematiche di inclusione sociale alla robotica medicale, dai sistemi innovativi di agricoltura sostenibile agli studi ornitologici.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
51organizzazioni
8,2mln di euro
65.208persone
coinvolte
 
 
734progetti
di ricerca
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Istruzione e ricerca - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Istruzione e ricerca
SDG di riferimento
 
2 Istruzione e formazione
11 Innovazione, ricerca e creatività
 
Una storia a impatto positivo
 
NARIA SECURITY
Conduzione industriale e impatto sociale - Brescia
 
Una piccola impresa specializzata nella produzione e installazione di sistemi di sicurezza e schede elettroniche che sfruttano la fibra ottica plastica, con prodotti pensati per custodire cavi in rame e pannelli fotovoltaici, attrezzature agricole e da cantiere. Operando nel bresciano, area flagellata dal Covid19, Naria Security a marzo 2020 ha manifestato il suo senso di comunità donando il materiale dei suoi sistemi antintrusione ad alcuni ospedali della Lombardia per proteggere gli impianti di erogazione dell'ossigeno.
 
 
 
chiudi
 
cooperazione internazionale
 
 
In quest'area sono comprese organizzazioni che portano avanti progetti di sviluppo locale e assistenza in paesi in via di sviluppo o in transizione. Vi sono inoltre realtà che si occupano di salvataggio in mare di migranti in fuga dai loro paesi di origine, di sensibilizzazione e promozione di programmi di sviluppo internazionale e di Commercio Equo e Solidale.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
28organizzazioni
5,3mln di euro
 
 
135progetti di
cooperazione
2.528.134persone
assistite
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Cooperazione internazionale - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Istruzione e ricerca
SDG di riferimento
 
5 Relazioni sociali
 
Una storia a impatto positivo
 
GLOBAL IMPACT NETWORK
Energia rinnovabile e luce pubblica nel mondo - Prato
 
Glocal Impact Network (GIN) offre accesso a energia rinnovabile e luce pubblica e gratuita in zone del mondo dove questi servizi non sono garantiti. GIN occupa direttamente otto persone in Italia e di recente ha anche assunto la direzione italiana ed europea, e il coordinamento sull’Africa, del progetto internazionale Liter of light, con 21 sedi nel mondo. GIN opera grazie a bandi internazionali, partnership con Ong e commesse sui temi dell’energia, dell’acqua e del cibo. Al momento è attiva in Senegal, Kenya, Madagascar, Costa d'Avorio e Marocco, e ha lavorato anche in Brasile, Cile, Perù e Argentina, disponendo di partner anche in Tanzania, Nigeria e Sudafrica.
 
 
 
chiudi
 
biologico
 
 
In quest'area vi sono sia le organizzazioni che producono secondo disciplinari certificati di agricoltura biologica, sia altre realtà che coltivano su scala limitata e con forti legami con il territorio (la c.d. “agricoltura contadina” o “familiare”), in ogni caso rispettose dell’ambiente e delle persone coinvolte. Sono altresì comprese le attività di agricoltura sociale e di allevamento e pesca attraverso modalità di produzione non intensive e a basso impatto ambientale. Sono infine compresi i trasformatori dei prodotti e le attività di rivendita di prodotti biologici certificati.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
44organizzazioni
6,3mln di euro
29mln di euro
di prodotti
venduti
 
 
19.114ettari coltivati
a biologico
equivalenti
a 2.730
campi
di calcio
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Biologico - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Tutela dell’ambiente
SDG di riferimento
 
1 Salute
9 Paesaggio e patrimonio culturale
10 Ambiente
 
 
Una storia a impatto positivo
 
PIETRA DI SCARTO
Il pomodoro pugliese giusto e solidale - Cerignola (FG)
 
Pietra di Scarto è una cooperativa sociale che da 25 anni lavora grazie al riutilizzo sociale di un bene confiscato alla criminalità organizzata. I tre ettari di campagna destinati a produrre olive, pomodori e vino, da quest'anno si sommano a un laboratorio di trasformazione del pomodoro che offrirà ai piccoli agricoltori locali la possibilità di aggregarsi in una filiera equa e solidale. Dal 2010, inoltre, Pietra di Scarto gestisce un laboratorio di legalità intitolato alla memoria di Francesco Marcone. Ultimamente, grazie alla disponibilità di uno chef, la cooperativa sta avviando un secondo e diverso laboratorio per la realizzazione di caramelle artigianali che prenderanno il nome di “Caramelle dagli sconosciuti”.
 
 
 
chiudi
 
tutela dell'ambiente
 
 
In quest'area vi sono sia le organizzazioni che producono secondo disciplinari certificati di agricoltura biologica, sia altre realtà che coltivano su scala limitata e con forti legami con il territorio (la c.d. “agricoltura contadina” o “familiare”), in ogni caso rispettose dell’ambiente e delle persone coinvolte. Sono altresì comprese le attività di agricoltura sociale e di allevamento e pesca attraverso modalità di produzione non intensive e a basso impatto ambientale. Sono infine compresi i trasformatori dei prodotti e le attività di rivendita di prodotti biologici certificati.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
20organizzazioni
15mln di euro
6.607tonnellate
di rifiuti
recuperati
 
 
166.657tonnellate di rifiuti
riciclati
pari alla
produzione annua
rifiuti urbani
della provincia
di novara
(fonte Reg. Piemonte)
1mln di m3
di acqua potabile
prodotta
 
 
19iniziative di tutela
ambientale gestite
1.356ettari di terra
preservati grazie
alle attività svolte
pari a 1.937
campi da calcio
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Tutela dell’ambiente - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Tutela dell’ambiente
SDG di riferimento
 
9 Paesaggio e patrimonio culturale
10 Ambiente
 
Una storia a impatto positivo
 
EKOE
Stoviglie compostabili per ridurre la plastica - Teramo
 
Ekoe produce piatti e stoviglie monouso biodegradabili dal 2015 con l'intento di abolire l'uso della plastica derivata da petrolio. Nata come associazione ambientale nel 2011, diviene cooperativa nel 2015 e infine Società Benefit nel 2020. Oggi il commercio di Ekoe si sviluppa online nel rispetto dei criteri di compostabilità individuati dalla normativa Europea UNI EN 13432. Le soluzioni proposte sono numerose e in grado di soddisfare allo stesso tempo le richieste di famiglie e di organizzatori di eventi, feste e sagre, troppo spesso occasioni di un uso sconsiderato di prodotti e materiali in plastica.
 
 
 
chiudi
 
salute
 
 
In quest'area di impatto vi sono organizzazioni che si occupano di assistenza sanitaria per varie tipologie di pazienti (minori, adulti, disabili e stranieri). Vi sono poi realtà che offrono servizi agli studi medici o consulenze alle strutture sanitarie e che si occupano di vendita di prodotti sanitari e medici.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
34organizzazioni
10,8mln di euro
14.191pazienti
assistiti
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Salute - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Salute e qualità della vita
    (specie per i soggetti fragili)
SDG di riferimento
 
1 Salute
 
 
Una storia a impatto positivo
 
SON
Un futuro solido per il “dopo di noi” - Milano
 
L'associazione milanese "SON-Speranza oltre noi" nasce per creare una comunità aperta al territorio dove le persone con disabilità possono ricevere un futuro quanto più sereno possibile, per quando i genitori non ci saranno più. Partita dalla volontà di quattro famiglie con figli disabili, ora SON è una realtà concreta, fatta di calce, mattoni e idee di coesione sociale. I lavori per la realizzazione sono iniziati nel 2020 con demolizioni e bonifica dei terreni dove un tempo sorgeva una vecchia cascina nel quartiere Adriano di Milano.
 
 
 
chiudi
 
workers buyout
 
 
Nell'area di Impatto dei Workers BuyOut16 vi sono organizzazioni operanti nel settore dell’edilizia, della produzione industriale, nel settore enologico, nella vendita al dettaglio, nel trasporto urbano e nella gestione di eventi culturali. Tutte sono però accomunate dall’essere imprese in liquidazione salvate dai lavoratori dell’impresa stessa che, il più delle volte con grande sacrificio, ne recuperano il controllo trasformandole in cooperative, riportandole nelle spirito di una “nuova economia” e salvando decine di posti di lavoro. In casi residuali rimangono nella forma di società di capitali e in questa sede li abbiamo comunque considerati quali “WBO sostanziali”.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
6organizzazioni
1,8mln di euro
281posti di lavoro
salvati
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Workers BuyOut - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Inclusione sociale e lavorativa
  • Sviluppo economico, umano e sociale
SDG di riferimento
 
3 Lavoro e conciliazione dei tempi di vita
4 Benessere economico
 
 
Una storia a impatto positivo
 
CARPENTERIE METALLICHE UMBRE
L’impresa recuperata dai carpentieri umbri - Bastia Umbra (Pg)
 
Una cooperativa nata nel 2019 dopo che nove lavoratori, un tempo dipendenti ed ora soci, hanno speso coraggio e quote del proprio patrimonio personale per ricomprare le ex Officine Meccaniche Franchi, purtroppo fallite. La cooperativa ha due core business principali: la carpenteria metallica pesante e gli scambi ferroviari. Dopo un primo anno in cui il bilancio della neonata società ha raggiunto un pareggio stentato, e un 2020 moderatamente positivo, la previsione è di toccare 2,7-2,8 milioni di euro di fatturato nel 2021.
 
 
 
chiudi
 
sport
 
 
In questa area di impatto le attività riguardano per lo più circoli sportivi, tra cui quelli studenteschi, che svolgono attività motorie, sportive e ludiche per soggetti di ogni età e condizione sociale, oltre ad occuparsi di eventi e manifestazioni sportive, commercio di prodotti sportivi e servizi al settore.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
25organizzazioni
1,2mln di euro
66.861utenti
sportivi
 
1.140eventi
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Sport - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Cultura e sport
SDG di riferimento
 
1 Salute
5 Relazioni sociali
 
 
Una storia a impatto positivo
 
CALCIOSOCIALE
Cambiare il calcio per cambiare il mondo - Roma
 
Un progetto di inclusione sociale nato nel 2005 con l'obiettivo di cambiare le regole del calcio per cambiare il mondo. Il pallone è uno sport diffuso, soprattutto tra i più giovani, e per questo può rappresentare un’importante palestra didattica. Per concretizzare il cambiamento auspicato, Calciosociale ha cambiato alcune regole. Ad esempio, tutti devono giocare e la formazione delle squadre avviene in base a dei coefficienti attribuiti a ogni giocatore per garantirne l’equilibrio. Infine, allo sport viene associata una componente di formazione: ogni anno c'è un tema di carattere sociale o culturale interpretato dalle squadre attraverso attività fuori dal campo, anch’esse condotte in forma di partita.
 
 
 
chiudi
 
diritti e legalità
 
 
“Coronavirus, crisi economica, povertà, vuoti di giustizia sociale. È la tempesta perfetta per le mafie che hanno apparecchiato la tavola per “ingrassare” i loro bilanci criminali.”
 
Il sostegno di Banca Etica a chi si occupa di combattere la criminalità organizzata e quindi tutela i diritti di tutti i cittadini prosegue mantenendo alta l'attenzione anche e soprattutto in periodi difficili come quelli che stiamo vivendo. In particolare l’azione si concentra sul sostegno alle organizzazioni che gestiscono beni confiscati alle mafie o direttamente alle imprese sequestrate e confiscate. Il nostro impegno in tema di legalità di sviluppa anche attraverso le convenzioni antiusura descritte nel BOX dedicato nel paragrafo 3.4.In questa sede vengono inclusi anche i finanziamenti a quelle associazioni che si occupano di tutela dei diritti.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
31organizzazioni
 
4,8mln di euro
totali
20
organizzazioni
che gestiscono
beni confiscati
alle mafie
2mln di euro
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Gestione beni confiscati - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Cultura della legalità
SDG di riferimento
 
3 Lavoro e conciliazione dei tempi di vita
7 Sicurezza
 
 
Una storia a impatto positivo
 
LGTBICat
In difesa dei diritti delle persone LGBT+ - Barcellona
 
LGTBIcat è una piattaforma che mira a difendere i diritti della comunità LGBT+ e gestisce il Centro LGTBI di Barcellona, il team municipale di riferimento sulla diversità sessuale e di genere. Il Centro offre un ampio catalogo di servizi di assistenza primaria rivolti alla comunità e un programma di attività culturali per promuovere la diversità sessuale, affettiva e di genere tra tutti i cittadini.
 
 
 
chiudi
 
turismo responsabile
 
 
In questa area di impatto le attività riguardano il turismo attuato secondo principi di giustizia sociale ed economica e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture. Il turismo responsabile riconosce la centralità della comunità locale ospitante e il suo diritto ad essere protagonista nello sviluppo turistico sostenibile e socialmente responsabile del proprio territorio. Opera favorendo la positiva interazione tra industria del turismo, comunità locali e viaggiatori.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
7organizzazioni
1,1mln di euro
8.500beneficiari
 
28.946clienti attesi
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Turismo Responsabile - Anno 2020
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Cultura e sport
SDG di riferimento
 
4 Benessere economico
9 Paesaggio e patrimonio culturale
 
 
Una storia a impatto positivo
 
Girolibero
Bici e barche per viaggi lenti e sostenibili - Vicenza
 
Un’avventura imprenditoriale che include un altro marchio famoso come Zeppelin ed è iniziata a braccetto con Banca Etica nel 1998, con l’acquisto di 24 bici e 24 lucchetti portate a spasso per Austria, Olanda e Germania grazie a un carrello preso in prestito da un gruppo teatrale. Oggi la società è il principale tour operator italiano specializzato in vacanze in bicicletta (ne ha 2200) e soddisfa migliaia di viaggiatori in diversi Paesi del mondo, con una proposta spesso basata sulla soluzione barca più bici. Ad oggi Girolibero muove due barche in Francia (Caprice e L'estello) e altre due sui fiumi italiani: Vita Pugna e l’ammiraglia della flotta, la bellissima Ave Maria.
 
 
 
chiudi
 
 
Leggi il Report di Impatto completo
SCARICA IL REPORT
 
Racconta l’impatto positivo della Finanza Etica
condividi