SETTIMANA AFRICANA DELLA MICROFINANZA: IL RESOCONTO

SETTIMANA AFRICANA DELLA MICROFINANZA: IL RESOCONTO

13 Novembre 2019

Nei giorni 21-25 ottobre 2019, si è svolta a Ouagadougu, Burkina Faso, la quarta edizione della Settimana Africana della Microfinanza. L’evento, organizzato da ADA  - Appui au Développement Autonome (associazione creata nel 1994 in Lussemburgo dedicata allo sviluppo e rafforzamento del settore della Microfinanza nel mondo) con il supporto, tra gli altri, di MAIN, il network che raggruppa le Istituzioni di Microfinanza Africane, di cui Banca Etica è componente, ha visto la partecipazione di 900 delegati provenienti da tutto il mondo, principalmente Africa ed Europa.

L’obiettivo della SAM è quello di offrire una piattaforma di scambio e incontro, dove affrontare ed elaborare le tematiche fondamentali per il rafforzamento dell’industria della Microfinanza in Africa. Fintech, finanza rurale, parità di genere, sviluppo delle piccole e medie imprese, e allineamento della microfinanza agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, sono stati i temi oggetto di discussione dell’edizione 2019.

All’interno di un’agenda decisamente ricca di contenuti e di opportunità di confronto, si è svolto il workshop: “Inclusive Finance: the value of international partnership for the development of Ethical Finance” che Banca Etica ha co-organizzato con Graine e Caritas Africa. L’obiettivo del seminario è stato quello di riunire attori pubblici, privati e della società civile e riflettere sul ruolo strategico dei partenariati internazionali nello sviluppo della finanza inclusive ed etica.

Come ha ricordato la nostra Presidente, Anna Fasano: “La  nostra azione, però, non è l’azione di un singolo attore. Non crediamo negli eroi singoli, ma nell’unione, nell’impegno dei tanti che rendono possibile ciò che si crede impossibile. Per questo la nostra attività trova fondamento nei partenariati. La nostra azione si concretizza grazie alla collaborazione continua con investitori sociali e organizzazioni della società civile. Attori radicati nei territori che ne conoscono le specificità sociali, ambientali così come i mercati di riferimento.”

All’evento hanno preso parte rappresentanti istituzionali europei e italiani, rappresentati del governo burkinabè e dell’industria della microfinanza locale, rappresentati della nostra cooperazione italiane e delle Nazioni Unite, operatori di Microfinanza e social investors molti dei quali nostri partner strategici.

Durante i vari momenti di riflessione e confronto, sono emersi i bisogni e le sfide e che questi partenariati si trovano ad affrontare. L’importanza di una progettualità comune è il punto di partenza per lo sviluppo di iniziative realmente utili e di lungo periodo, che incontrino i reali fabbisogni delle comunità. E’ in questa ottica che Banca Etica ha deliberato una linea di credito a Graine (Istituzione di Microfinanza che opera nel Burkina rurale). La linea di credito associata con il supporto non finanziario di Caritas Africa, servirà per il rafforzamento delle capacità di Graine nell’operare in contesti e con target vulnerabili e complessi.

 

Foto di Mani Tese

 

LASCIA UN COMMENTO

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE