Dimensione del testo
ALTO CONTRASTO (CHIARO)
ALTO CONTRASTO (SCURO)
FONT ACCESSIBILI

Finanza etica

Informazione e formazione critica sulla finanza

Finanza etica

Uno strumento a difesa del risparmio

Uno strumento a difesa del risparmio

Sapevi che, nel caso di crisi bancarie, esiste una realtà che tutela i risparmiatori?

Il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi è un consorzio, cui devono obbligatoriamente aderire le banche italiane ad eccezione delle banche di credito cooperativo che aderiscono al corrispondente fondo di garanzia per le BCC, la cui funzione è proprio quella di garantire i depositanti delle banche consorziate.

Tale finalità istituzionale si realizza attraverso varie forme di intervento nei confronti delle banche consorziate che vengono sottoposte a procedure di liquidazione coatta amministrativa, ma anche attraverso interventi alternativi volti a superare lo stato di dissesto o di rischio di dissesto delle consorziate.

Il Fondo si configura come uno strumento che mira a proteggere la funzione sociale del risparmio, evitando ai clienti di subire danni economici a causa di un eventuale dissesto finanziario della loro banca.

Come funziona il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi

La tutela del FITD si applica a:

Il limite di copertura è pari a 100.000 euro per depositante e per banca. I tempi di rimborso sono fissati in 7 giorni lavorativi dalla data in cui si producono gli effetti del provvedimento di liquidazione coatta amministrativa della banca.

La garanzia offerta dal FITD si applica sia alle persone fisiche, anche minorenni, che alle imprese e organizzazioni.

Vuoi saperne di più?

Visita il Sito del FITD

FACEBOOK

INSTAGRAM

TWITTER

YOUTUBE

LINKEDIN