Tu sei qui

Paola Zanet

Paola Zanet

"Correva l’anno 2000, una studentessa universitaria inizia uno stage in Banca Etica. Parla Inglese e Francese, la coinvolgono in un progetto in corso con l'Unione Europea ed un giorno le dicono: "Finora ci hai dato un grosso aiuto, ma purtroppo non potrai venire con noi a Bruxelles perché la Banca non può permettersi di pagare il viaggio anche per te, è già tanto se riusciamo mandarci un collega...". Lei risponde: "Ho capito, non vi preoccupate, il viaggio me lo pago io con i miei risparmi, andiamo e portiamo a casa questo progetto!”. Ricordo ancora il momento in cui con le banconote in mano entravo nell'agenzia viaggi, per me erano parecchi soldi e venivo canzonata dai compagni di università: "Già non ti pagano, dormi dalle suore, e ci rimetti anche i costi del viaggio? Tu sei matta". La mia personale relazione con Banca Etica è sempre stata questa: le cose hanno un significato più profondo di quello apparente. Un viaggio, è in realtà un investimento che una giovane fa su se stessa, per imparare, per conoscere il mondo, per crescere. Un finanziamento, non è solo una somma di denaro, è un investimento sul futuro di una collettività. Un bonifico, non è solo una cifra che si sposta da una parte all'altra, è un container di medicinali che l'operatore di una ONG nostra cliente sta aspettando in una zona di guerra. Lavoro in Banca da vent’anni e nelle “storie” che ho vissuto, ho conosciuto parecchie Donne da Urlo!"

CERCA BANCA ETICA VICINO A TE