Dimensione del testo
ALTO CONTRASTO (CHIARO)
ALTO CONTRASTO (SCURO)
FONT ACCESSIBILI
icon-git

GIT Venezia

Gruppo di Iniziativa Territoriale di Banca Etica

Assemblea delle persone socie di Venezia

Le responsabilità del sistema finanziario nel processo di transizione ecologica

Andrea Baranes vicepresidente di Banca Etica

Nonostante le evidenze scientifiche che sottolineano come la transizione ecologica debba essere in primis una transizione energetica è enorme il contributo dato all’economia fossile e al riscaldamento globale dai maggiori gruppi bancari del mondo, infatti i maggiori 60 gruppi bancari destinano tremilaottocento miliardi di dollari all’industria dei combustibili fossili. 

Ma, andando a indagare più in profondità, il tema del complesso rapporto tra finanza e cambiamento climatico, ci si accorge di altri elementi critici che lo costellano: la ricerca del massimo profitto nel minor tempo possibile che spinge le imprese a trattare gli impatti ambientali e sociali come mere esternalità del tutto trascurabili; un sistema completamente scollegato dalle necessità dell’economia reale, che non assolve al proprio originario scopo sociale, quello di erogare crediti, e predilige una sempre più spregiudicata speculazione finanziaria con obiettivi di breve periodo; il tema delle riserve di combustibili fossili che non si dovrebbero estrarre per salvaguardare il pianeta e che rappresentano il valore di Borsa delle principali industrie del settore, che proprio per questo si opporrebbero ad un eventuale accordo internazionale che vieti l’estrazione di risorse come carbone, petrolio, gas.

In questo quadro preoccupante ci sono segnali positivi? Sì, uno di questi è il crescente interesse dei risparmiatori verso le tematiche ambientali: molti investitori chiedono sempre più spesso che il proprio denaro non venga destinato ad imprese che alimentano il riscaldamento globale.

L’unica reale alternativa resta l’approccio della finanza etica, improntato a trasparenza, partecipazione e valutazione di tutti gli impatti, sociali e ambientali, delle proprie attività. Ma è necessaria anche una regolamentazione dall’alto, un indirizzo normativo che, attraverso una serie di azioni e scelte radicali, possa riportare la finanza ad essere uno strumento al servizio del pianeta e della società.

A seguire

Assemblea delle persone socie di Banca Etica della Circoscrizione di Venezia

1. Relazione sull’attività operativa della Banca e della Circoscrizione (Paolo Toniolo, Direttore Filiale di Padova; Luigi Vianelli, Consulente Finanziario per le province di Venezia e Rovigo);

2. Il ruolo del GIT e del volontariato (Daniela Callegaro, Responsabile Culturale d’Area, Chiara Benvegnù, Coordinatrice GIT Venezia);

3. Presentazione delle candidate e dei candidati ed elezione del GIT.

Iscrizioni entro l’8 febbraio 2022 https://forms.gle/XzAwgVYwnX7T8G5q8

Per partecipare in presenza occorre green pass e mascherina FFP2

Per info tel: 334 3375870  e-mail: git.venezia@bancaetica.org

Potrebbero interessarti anche

GIT Venezia

Pace: femminile, plurale

Pubblicato il
28/02/2023

GIT Venezia

Pecunia…olet

Pubblicato il
29/09/2022

GIT Venezia

Sit-In per una accoglienza dignitosa

Pubblicato il
18/06/2022

GIT Venezia

Azioni ribelli 27-28-29 maggio

Pubblicato il
28/05/2022

GIT Venezia

Assemblea delle persone socie di Venezia

Pubblicato il
30/01/2022

GIT Venezia

In Marcia per la Pace – 9 maggio ore 18.00

Pubblicato il
04/05/2020

Eventi

Buon Compleanno Banca Etica a Foggia

Pubblicato il
08/05/2024

Eventi

Buon Compleanno Banca Etica a Roma

Pubblicato il
19/04/2024