Dimensione del testo
ALTO CONTRASTO (CHIARO)
ALTO CONTRASTO (SCURO)
FONT ACCESSIBILI

Storie ad impatto positivo

Cosa finanziano i tuoi soldi

Etica e cooperativa

Happiness, moda rinata in cooperativa, attenta a pace e ambiente

Da piccolo “unicorno” italiano della moda giovane alla crisi e al fallimento, fino all’attuale rinascita, conquistata passo dopo passo come workers buyout (wbo), ovvero come azienda riacquistata dai suoi stessi lavoratori, che ne assumono direttamente la guida. Questa, in estrema sintesi, è la storia di Happiness, marchio dell'abbigliamento di tendenza nato a Rimini, giunto fino ad avere 18 punti vendita in Italia e qualcuno negli Stati Uniti, e oggi in piena rivoluzione, proiettata verso una seconda vita imprenditoriale caparbiamente voluta dai suoi 6 soci (insieme a 11 dipendenti).

Happiness, wbo di moda per pace e ambiente - Rimini - 1
Happiness, wbo di moda per pace e ambiente - Rimini - 1

«Nel novembre del 2020 - spiega Elisa Maroncelli, prima responsabile risorse umane e ora presidente di Happiness -, dopo che la nostra azienda era andata all'asta due volte senza trovare compratori, e respiravamo un clima di grandissima precarietà e preoccupazione per tutti i colleghi, è arrivata l'illuminazione sul wbo suggerito da alcuni amici vicini a Banca Etica, e quindi l'idea di trasformare il sogno in realtà. Siamo stati messi in contatto con Confcooperative, grazie alla quale nell'aprile del 2021 ci siamo costituiti come azienda cooperativa. Il nostro business plan è risultato credibile: il ministero dello Sviluppo economico ci ha finanziato con una cifra importante ma, soprattutto, il supporto di Banca Etica ci ha permesso di ottenere il capitale per presentarci all'asta con la caparra necessaria ad acquisire l'impresa».

Happiness, wbo di moda per pace e ambiente - Rimini - 2
Happiness, wbo di moda per pace e ambiente - Rimini - 2

Così è ripartita la parabola di questa società di moda italiana che si ispira ai trend provenienti da tutto il mondo, fa ricerca, sviluppa e produce i suoi capi (felperia uomo, donna e bambino), distribuendoli attraverso il canale retail (3 negozi in Romagna e uno a Forte dei Marmi), un volume importante di commercio all’ingrosso e, infine, la vendita con lo shopping online. «Abbiamo capito - prosegue la presidente - che è fondamentale evolvere il proprio brand, abbracciando dei messaggi più contemporanei». Infatti nella collezione autunno inverno 2022 verranno sviluppati temi come quelli dell'inclusione e dell'attenzione all'ambiente. Ci sarà poi una linea chiamata Arcobaleno e particolare cura dei tessuti, perché siano durevoli, oltre all’uso di tinture naturali al caffè e allo zafferano.

Non solo. Sostenendo crowdfunding come quello di Appennino Hub per le aree interne, e raccogliendo fondi per associazioni di pace come Emergency grazie alla vendita di magliette dedicate, nonché sostenendo l’assistenza alle persone colpite dalla guerra in Ucraina, Happiness sta scoprendo un inedito lato sociale e ci sta investendo.

Happiness, wbo di moda per pace e ambiente - Rimini - 3
la serigrafia di Happiness, wbo di moda per pace e ambiente - Rimini - 3

Pure su queste basi valoriali si è sviluppata infatti la relazione di vicinanza con Banca Etica, in una modalità che, oltre al lato meramente finanziario (il riacquisto dell’azienda è costato 580mila euro), coinvolge quello umano. «Si conferma lo slogan secondo cui "le persone fanno la differenza" - conclude Maroncelli -. Da parte di tutti abbiamo ricevuto un supporto soprattutto morale. Abbiamo sentito queste persone parte della nostra azienda, nell'ambito di una collaborazione che si sta arricchendo: entreremo nel flusso di soci in rete, veniamo coinvolti in incontri e seminari, e tutti vengono a trovarci per capire come procedono le cose e come si può migliorare. Ci sentiamo veramente parte di un grande progetto. Sono stati sempre dalla nostra parte, anche quando sembrava che l'asta non andasse nel verso sperato».

E invece oggi Happiness guarda avanti con fiducia, dopo tanti investimenti effettuati: per partire con una nuova direzione creativa (è stata sviluppata una capsule, una piccola collezione, incentrata sui temi del rispetto dell'ambiente, ad esempio), per una comunicazione che intercetti i bisogni dei più giovani e nuovi fornitori in Italia. Investendo, in conclusione, sul proprio prodotto, sulla qualità generale dei capi a fronte di un modesto incremento dei prezzi, ed elaborando oggi una stima di fatturato intorno ai 2 milioni di euro per il 2022.

photo credits: Happiness