Dimensione del testo
ALTO CONTRASTO (CHIARO)
ALTO CONTRASTO (SCURO)
FONT ACCESSIBILI
icon-git

GIT Monza-Brianza

Gruppo di Iniziativa Territoriale di Banca Etica

Il punto sul “Cantiere Partecipazione” all’Assemblea dei Soci di Monza e Brianza

L’annuale Assemblea dei Soci di Banca Etica del territorio di Monza e Brianza è stata un’ottima occasione per approfondire il tema della partecipazione.

Lo abbiamo fatto grazie alla preziosa partecipazione ai lavori di Maurizio Bianchetti, Consigliere di Amministrazione di Banca Etica e coordinatore del “Cantiere Partecipazione” che in questi anni, su mandato del Consiglio, si è impegnato per studiare come sta cambiando il rapporto tra i soci e la banca.

Bianchetti ha aperto il suo intervento ricordando proprio l’incarico ricevuto dal CdA riassumibile nella domanda: “la partecipazione, così com’è articolata, ha ancora senso?”

 A questa domanda di fondo si aggiungono 3 ambiti da salvaguardare:

* Capire se l’attuale articolazione garantisce una partecipazione efficace

* Permettere anche nel futuro la partecipazione dei soci alle attività operative della banca (es. valutazione di impatto) rispettando la regolamentazione bancaria

*·Salvaguardare il ruolo di agente culturale e politico di BE sul territorio

Ma per valutare tutti gli aspetti della partecipazione occorre partire dall’eccellenza di Banca Etica, che è la capacità di lavorare con una governance tanto diffusa e di farlo con una dimensione aziendale così grande che ci rende forse gli unici al mondo in grado di farlo.

Non è affatto facile, come i soci ben sanno, ma è uno sforzo che paga perchè ci da credibilità e coerenza.

Venendo alle realizzazioni del “Cantiere Partecipazione”, che si è ufficialmente chiuso, gli ambiti analizzati sono stati:

1)     Rivitalizzazione dei GIT: sperimentazione su 10 GIT pilota di pratiche innovative
         a)    Come ringiovanire i Gruppi di Iniziativa Territoriale

         b)    Come far partecipare anche i non soci o non clienti

         c)    Come preparare le assemblee per arrivarci nella maniera più condivisa possibile

         d)    Come rendere i GIT più accoglienti per chi si vuole impegnare

2)     Come coinvolgere i Soci che non vogliono partecipare e questioni di governance ma sono interessati alla rete di BE

          a)    Gruppi formali di soci impegnati su tematiche specifiche

          b)    Sviluppatori delle offerte di Soci in Rete

3)     Tema della governance

          a)    Valorizzare il Coordinamento d’Area mettendolo più a stretto contatto con il CdA

Per concludere Bianchetti ha lanciato a tutti noi soci un messaggio importante: noi siamo la garanzia della buona riuscita del progetto Banca Etica, se i soci abbandonano la partecipazione la banca si snatura.

Dopo l’intervento di Bianchetti Fabio Costantini, il nostro Banchiere Ambulante, ha fatto un quadro dei “numeri” commerciali, molto positivi, della nostra provincia.

La serata è stata chiusa dal nostro coordinatore, Paolo Forneris, che nel riassumere l’attività annuale del GIT ha esortato i soci alla partecipazione, perchè attraverso la forza dei soci possiamo dare forza alla banca.

Potrebbero interessarti anche

Storie ad impatto positivo

Visioni in movimento: vent’anni di graffiti nel cinema del reale

Pubblicato il
14/06/2024

Storie ad impatto positivo

Chi passa da Ostello Bello “prende parte” davvero al viaggio

Pubblicato il
06/06/2024

Storie ad impatto positivo

Dragolago: custodi del lago d’Orta

Pubblicato il
31/05/2024

Progetti dal Basso

⛰️Preparati a partire con Soci in Rete!

Pubblicato il
21/05/2024

Etica e cooperativa

I risultati dell’Assemblea 2024

Pubblicato il
20/05/2024

GIT Monza-Brianza

CONVIVIALITA’ E NUOVO GIT ALL’ASSEMBLEA DEI SOCI

Pubblicato il
20/12/2019

GIT Monza-Brianza

Finanza Etica a Bernareggio

Pubblicato il
03/11/2019