Dimensione del testo
ALTO CONTRASTO (CHIARO)
ALTO CONTRASTO (SCURO)
FONT ACCESSIBILI
icon-git

GIT Sicilia Ovest

Gruppo di Iniziativa Territoriale di Banca Etica

Leaving violence. Living safe Una rete territoriale per supportare le donne migranti richiedenti asilo e rifugiate che hanno subito violenza

Da circa tre anni D.i.Re Donne in rete contro la violenza – la più grande organizzazione nazionale che si occupa di violenza contro le donne – ha avviato in partenariato con Unhcr, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, il progetto “Leaving violence. Living safe” per facilitare l’accesso ai centri antiviolenza, ai servizi e alle altre risorse sul territorio da parte di donne migranti richiedenti asilo e rifugiate, consapevoli che moltissime di loro possono aver subito violenza nel paese d’origine, durante il viaggio verso l’Europa e anche nel nostro paese. 

Il Centro antiviolenza “Le Onde” di Palermo, socia di Banca Etica, è una delle organizzazioni della rete D.i.Re che supporta il progetto “Leaving violence. Living safe”.

L’incontro del 7 ottobre 2020, che si è tenuto presso Al Fresco giardino e bistrot”, l’oasi verde di “Cotti in Fragranza”, impresa sociale nata all’interno del carcere Malaspina di Palermo, prosegue il dialogo avviato tra il 2018 e il 2019 dal Centro antiviolenza “Le Onde” con la Commissione Territoriale, i centri di accoglienza, gli enti locali, i servizi pubblici, le associazioni e organizzazioni del terzo settore che si occupano di migranti richiedenti asilo e rifugiati.

Obiettivo dell’incontro è stato riprendere le fila di una collaborazione che ha portato, a gennaio 2020, alla firma di un Protocollo di intesa tra la Commissione Territoriale e il Centro antiviolenza “Le Onde”, ma che è stata forzatamente sospesa nel mesi del lockdown, per trovare insieme nuove modalità per offrire a donne migranti richiedenti asilo e rifugiate che hanno subito violenza il supporto di cui potrebbero aver bisogno.

L’incontro è stato molto partecipato e ben articolato, e la discussione tra le organizzazioni e istituzioni del territorio, facilitata da Cristiana Scoppa della rete D.i.Re, è stata molto proficua e propositiva, grazie anche agli interventi di: Rosa Inzerilli Presidente della Commissione Territoriale di Palermo, Maria Grazia Patronaggio Presidente dell’Associazione “Le Onde”, Nardos Neamin di Unhcr SGBV Expert, Yodit Abebe Abraha operatrice del Centro antiviolenza “Le Onde”, Bisola Ajayi mediatrice del Centro antiviolenza “Le Onde”, Iliana Ciulla esperta progetto LVLS del Centro antiviolenza “Le Onde”, Valentina Torri esperta progetto LVLS dell’Associazione “Pronto Donna” di Arezzo

Potrebbero interessarti anche

Finanza etica

Numeri e consigli utili per le vacanze

Pubblicato il
17/06/2024

Storie ad impatto positivo

Visioni in movimento: vent’anni di graffiti nel cinema del reale

Pubblicato il
14/06/2024

Storie ad impatto positivo

Chi passa da Ostello Bello “prende parte” davvero al viaggio

Pubblicato il
06/06/2024

Storie ad impatto positivo

Dragolago: custodi del lago d’Orta

Pubblicato il
31/05/2024

Progetti dal Basso

⛰️Preparati a partire con Soci in Rete!

Pubblicato il
21/05/2024

Etica e cooperativa

I risultati dell’Assemblea 2024

Pubblicato il
20/05/2024

GIT Sicilia Ovest

MuST23 – Museo Stazione 23 Maggio a Capaci

Pubblicato il
24/05/2023

GIT Sicilia Ovest

“Costruttori di memoria operante”

Pubblicato il
22/07/2022

GIT Sicilia Ovest

FESTA GLIFO EDIZIONI

Pubblicato il
03/12/2019